Archivio

Auto usate – La sportiva: BMW Z4 3.0 (2004)

di Marco Coletto -

La prima generazione della BMW Z4 é ancora oggi una delle migliori spider mai costruite. La versione più sportiva disponibile nel 2004, la 3.0 a sei cilindri, costa meno di 15.000 euro e offre un piacere di guida eccezionale. Scopriamo i pregi e i difetti.

ABITABILITÀ – I posti sono solo due ma é difficile trovare in giro una scoperta così accogliente per gli occupanti.

FINITURA – La plancia, oltre ad essere molto originale, é realizzata con materiali pregiati.

DOTAZIONE DI SERIE – Autoradio, cerchi in lega, climatizzatore, fendinebbia e interni in pelle. Nella norma.

CAPACITÀ BAGAGLIAIO – 240 litri sono più che sufficienti per due passeggeri. La forma del vano non é molto regolare, ma poco importa.

POSTO GUIDA – Indubbiamente sportivo: un sedile che più basso non si può e gambe quasi orizzontali. La pedaliera é leggermente disassata a sinistra.

CLIMATIZZAZIONE – L’impianto automatico se la cava egregiamente aiutato dalle ridotte dimensioni dell’abitacolo.

SOSPENSIONI – L’assetto é rigido al punto giusto per regalare emozioni: rigorosamente vietata a chi in un’auto cerca il comfort.

RUMOROSITÀ – Ai bassi regimi il propulsore ha un sound particolarmente soft. La situazione cambia quando si cercano le prestazioni.

MOTORE – Il 3.0 a sei cilindri in linea da 231 CV e 300 Nm di coppia é eccezionale ad ogni regime. In basso punta sulla coppia e sull’elasticità , in alto é mostruosamente efficace.

CAMBIO – La trasmissione a sei rapporti ha una leva che delude nella guida veloce e rapporti lunghi. Già  così stiamo parlando di un’auto eccezionale: immaginatela con delle marce leggermente più corte…

STERZO – Impossibile trovare una BMW con un volante che non segue alla lettera le indicazioni del pilota.

PRESTAZIONI – 250 km/h di velocità  massima e 5,9 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Sette anni fa nessuna nella sua categoria era in grado di eguagliarla…

DOTAZIONE DI SICUREZZA – ABS, airbag frontali e laterali e controlli di stabilità  e trazione: quanto basta per viaggiare tranquilli.

VISIBILITÀ – Contrariamente a quello che si può pensare non é l’ingombrante muso a preoccupare quanto piuttosto i giganteschi montanti della capote in tela.

FRENI – Ancora oggi é raro trovare nel mondo delle sportive un impianto così potente.

TENUTA DI STRADA – La Z4 é piantata a terra e in grado di offrire emozioni da dieci e lode. Il motore anteriore e la trazione posteriore sono spesso (come in questo caso) garanzia di qualità .

PREZZO – Da nuova costava 42.601 euro, oggi si trova facilmente a circa 13.900 euro. Poco più di una Smart fortwo cabrio appena uscita dal concessionario.

TENUTA DEL VALORE – Il prezzo é rimasto parecchio alto, nonostante siano passati ormai sette anni dal lancio. La presenza dell’ottimo motore da tre litri dovrebbe contribuire ad alleggerire l’ulteriore (nonché prevedibile) calo delle quotazioni.

CONSUMO – Gli 11 km/l dichiarati sono abbastanza sinceri: é possibile ottenere questo valore guidando con il piede leggero.

GARANZIE – La copertura globale é scaduta nel 2006 (due anni dopo é stata la volta di quella speciale sulle parti lubrificate) mentre quella sulla corrosione é terminata nel 2010.

Auto usate: trova qui la tua.