Archivio

Auto usate – La sportiva: Nissan 350Z (2005)

di Marco Coletto -

La Nissan 350Z é una vera supercar “low-cost”. Una Lev 1 del 2005 – con quasi 300 CV sotto il cofano e uno “0-100” da urlo – si trova infatti a circa 13.000 euro, quanto una Fiat Punto Evo “base” nuova. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della coupé giapponese.

ABITABILITÀ – I posti sono solo due e chi é più alto di 1,85 metri rischia di toccare il tetto con la testa.

FINITURA – La plastica usata per la consolle centrale é di scarsa qualità. Il resto é ben curato.

DOTAZIONE DI SERIE – Autoradio, cerchi in lega, fari allo xeno e fendinebbia. La versione Lev 2 (che da nuova costava 1.500 euro in più) offriva anche gli interni in pelle e i sedili regolabili elettricamente.

CAPACITÀ BAGAGLIAIO – 200 litri. Se non ci fosse la barra di rinforzo del telaio ad attraversare in senso trasversale il vano non sarebbe neanche così male.

POSTO GUIDA – Degno di una sportiva. Sedile basso, gambe allungate e volante verticale. Cosa chiedere di più?

CLIMATIZZAZIONE – L’impianto automatico di serie é buono, anche se manca l’utile funzione bizona.

SOSPENSIONI – Estremamente rigide. Se cercate una Gran Turismo avete sbagliato auto, se volete divertirvi in ogni curva é il modello che fa per voi.

RUMOROSITÀ – Il propulsore non é il massimo della silenziosità ma é capace di offrire una sonorità tutt’altro che fastidiosa.

MOTORE – Il 3.5 V6 da 280 CV e 363 Nm di coppia é eccellente ad ogni regime. Il vero godimento comincia però sopra i 4.500 giri.

CAMBIO – La trasmissione manuale a sei rapporti é ancora oggi una delle migliori del segmento. Ha tutto quello che serve per farsi amare: una leva corta e una precisione negli innesti da dieci e lode.

STERZO – Più si va veloci più strappa applausi. Sembra quello di un’auto da corsa e gli unici (leggeri) difetti si notano nelle manovre di parcheggio (poco diametro).

PRESTAZIONI – 250 km/h di velocità massima e 6 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Rabbiosa come poche altre.

DOTAZIONE DI SICUREZZA – Completa. Airbag frontali, laterali e per la testa, ESP e controllo di trazione.

VISIBILITÀ – Il suo difetto più grande. La posizione di guida bassa e le ridotte superfici vetrate trasformano qualsiasi posteggio in un’impresa. Oltreutto i sensori di parcheggio non erano disponibili nemmeno a pagamento.

FRENI – L’impianto firmato Brembo oltre ad essere potente non soffre di affaticamento.

TENUTA DI STRADA – Il suo eccellente comportamento la rende ideale sia in pista che sull’asfalto.

PREZZO – Da nuova costava 37.201 euro, oggi si trova con difficoltà (la maggior parte dei clienti ha optato giustamente per la più ricca Lev 2) a 13.000 euro. Quanto una Smart fortwo cabrio “base” appena uscita dal concessionario.

TENUTA DEL VALORE – Il fatto di non avere sul cofano un marchio blasonato incide pesantemente sulla svalutazione. Le Lev 2 sono più richieste e mantengono una quotazione leggermente più elevata, le Lev 1 sono state acquistate principalmente dagli appassionati di tuning. Fate attenzione.

CONSUMO – Alto: 8,3 km/l dichiarati. Per fortuna che il serbatoio é grande (80 litri)…

GARANZIE – La copertura globale e quella sulla verniciatura sono terminate nel 2008, quella sulla corrosione finirà (o é già finita, dipende dal mese di immatricolazione) nel 2011.

Auto usate: trova qui la tua.