Archivio

Auto usate – L’occasione: Audi A3 1.9 TDI 130 CV quattro 5p. (2001)

di Marco Coletto -

Difficile, se non impossibile, trovare un’Audi A3 1.9 TDI 130 CV quattro Attraction 5p. del 2001. Peccato perché la compatta di Ingolstadt con questo motore abbinato alle porte posteriori e alla trazione integrale riesce ad essere sportiva, parca e versatile. Scopriamo i pregi e i difetti.

ABITABILITÀ – Identica alla quarta generazione della Volkswagen Golf (sono realizzate sullo stesso pianale). L’accessibilità  é buona mentre lo spazio a disposizione del passeggero posteriore centrale é limitato per via del tunnel della trasmissione.

FINITURA – Nonostante siano passati ormai dieci anni le plastiche restano ben assemblate e non lasciano spazio a cigolii. La qualità  si vede in questi dettagli.

DOTAZIONE DI SERIE – Non molto ricca: a parte i cerchi in lega e il climatizzatore non c’é molto altro. Cercate esemplari dotati di fendinebbia.

CAPACITÀ BAGAGLIAIO – 350 litri che diventano 1.100 quando si abbattono i sedili posteriori. Un valore discreto, anche se il piano di carico non é a filo con la soglia.

POSTO GUIDA – Facile trovare la giusta posizione grazie alle ampie regolazioni disponibili per il volante e il sedile.

CLIMATIZZAZIONE – Il comando non é molto intuitivo.

SOSPENSIONI – Gli ammortizzatori non sono troppo rigidi ma rispondono in maniera secca quando incontrano avvallamenti profondi.

RUMOROSITÀ – L’abitacolo isola bene dai rumori esterni ma può fare ben poco contro un motore “fracassone” come l’iniettore-pompa di Ingolstadt.

MOTORE – Il propulsore 1.9 turbodiesel TDI Euro 3 da 130 CV e 310 Nm di coppia é corposo ad ogni regime ma delude se paragonato alla variante da 150 CV utilizzata dalla “cugina” meno blasonata Leon.

CAMBIO – La trasmissione manuale a sei marce era una delle migliori della categoria. Precisa negli innesti e anche affidabile: difficile trovare esemplari con problemi a questo componente.

STERZO – Non molto preciso: tende ad alleggerirsi con l’aumentare della velocità .

PRESTAZIONI – 203 km/h e 9,1 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Eccellente, anche se non guasterebbe un po’ più di brio in allungo.

DOTAZIONE DI SICUREZZA – Completissima: ABS, airbag frontali e laterali, ESP e controllo di trazione. Nei crash test Euro NCAP la compatta di Ingolstadt ha conquistato quattro stelle (due nell’urto pedone).

VISIBILITÀ – I montanti posteriori giganteschi non aiutano in fase di parcheggio.

FRENI – Degni di una sportiva: difficile trovare dei difetti.

TENUTA DI STRADA – Considerando che la versione a trazione anteriore ha già  un comportamento eccellente, quella integrale serve esclusivamente a fornire maggiore motricità  sui fondi a scarsa aderenza.

PREZZO – Da nuova costava 53.965.000 lire, oggi si trova (con molta difficoltà ) a 2.500 euro.

TENUTA DEL VALORE – Per essere un’auto vecchia di dieci anni (cioé senza più praticamente mercato) é ancora abbastanza richiesta dal pubblico. Che però preferisce la versione a trazione anteriore.

CONSUMO – 15,9 km/l. Davvero niente male per un’auto del 2001 a quattro ruote motrici.

GARANZIE – Quella globale é scaduta nel 2003 mentre quella sulla verniciatura nel 2004. Resta valida (ancora per poco, fino al 2013) quella sulla corrosione.

Auto usate: trova qui la tua.