Archivio

Fiat Idea 2010: una gamma rinnovata per la sorella “povera” della Lancia Musa

di Marco Coletto -

La Fiat Idea affronta il suo sesto anno di vita (è nata nel 2004) con una gamma rinnovata. La sorella sfortunata della Musa (per ogni esemplare venduto ne vengono immatricolati sei firmati Lancia) ha tre allestimenti inediti (Active, Dynamic, Emotion) che rimpiazzano i precedenti BlackStar, BlackLabel e BlackEnergy.

La versione “base” Active (piuttosto povera: ABS, doppio airbag e servosterzo) è arricchibile con il pack Active (agganci Isofix, autoradio CD e sedile posteriore scorrevole) o Active Plus (che aggiunge il lettore Mp3 e i comandi al volante).

L’intermedia Dynamic porta in dote gli airbag a tendina, i fendinebbia, le maniglie e le modanature verniciate e gli specchi esterni elettrici mentre la più lussuosa Emotion prevede anche gli alzacristalli elettrici posteriori, il bracciolo e la regolazione lombare dei sedili anteriori, il climatizzatore automatico bizona, l’ESP, il portaoggetti sul padiglione, i sensori di parcheggio, i vetri scuri e il volante in pelle.

La gamma dei motori, invariata, comprende tre unità a benzina – 1.4 da 77 (anche a GPL) e 95 CV (quest’ultima Euro 5) e 1.2 da 80 CV – e quattro turbodiesel MJT: 1.3 da 69, 90 e 95 CV e 1.6 da 120 CV (i due propulsori più potenti a gasolio rispettano la normativa Euro 5).

I prezzi di listino, leggermente aumentati rispetto a prima, partono da 14.901 euro (1.2 Active) e arrivano ai 22.401 euro della 1.6 MJT Emotion.