Archivio

Juliani Veela: da Milano con amore

di Marco Coletto -

La Juliani Veela nasce dalla mente di Gianluca Gregis, fondatore della concessionaria UkGarage di Bovisio Masciago (MI), specializzata in supercar di nicchia come Gumpert, Radical e TVR.

Realizzata su un telaio space frame in acciaio con pannelli in honeycomb composito e roll bar integrale, ha quattro posti e un motore 6.2 V8 da 520 CV abbinato ad un cambio manuale a sei marce con albero in carbonio e differenziale autobloccante. I cerchi in lega da 19″ sono montati su pneumatici 265/40 anteriori e 305/30 posteriori.

Grazie al peso contenuto (1.150 kg) la Veela riesce ad offrire prestazioni davvero interessanti: oltre 310 km/h di velocità massima e 3,4 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Passiamo alle dimensioni: lunga 4,55 metri (come una Honda Civic Hybrid), larga come una Bentley Continental GT (1,92 m) e con la stessa altezza di un’Aston Martin V12 Vantage (1,24 m), ha un passo identico a quello della Kia Venga (2,62 m) e un bagagliaio (520 litri) capiente quanto quello di una BMW serie 5.