Archivio

La nuova Subaru Legacy sfida berline e SUV

di Marco Coletto -

Il debutto sul mercato della Subaru Legacy è praticamente passato sotto silenzio: cose che succedono quando si appartiene ad un brand che in Italia è quasi di nicchia (poco più di 300 immatricolazioni al mese, meno di una Ford S-Max).

La berlina giapponese a trazione integrale, giunta alla quinta generazione, unisce alla comodità di una vettura tradizionale un comportamento in fuoristrada vicino a quello di una SUV. Senza dimenticare i contenuti tecnici: il motore boxer diesel 2.0 da 150 CV (presente anche su Impreza, Forester e Outback) permette, grazie ai cilindri orizzontali contrapposti, di abbassare il baricentro del veicolo (garantendo così una tenuta di strada superiore) e di ridurre la rumorosità.

La versione di punta S Dynamic, caratterizzata da un assetto più rigido e da cerchi in lega da 18″, ha solo due rivali dirette: l’Audi A4 e la Volkswagen Passat. Per completare la cinquina del “primo contatto” di questa settimana abbiamo aggiunto due SUV acquistabili con la stessa cifra: la BMW X1 e la Ford Kuga. Scopriamo insieme la classifica.

5° Subaru Legacy 2.0D-S Dynamic 61 punti

4° Ford Kuga 2.0 TDCi 4WD Titanium 62 punti

3° Volkswagen Passat 2.0 TDI 4motion Highline 63 punti

2° BMW X1 xDrive18d Attiva 70 punti

1° Audi A4 2.0 TDI quattro 73 punti

Le caratteristiche delle auto, e i motivi del nostro giudizio, nella gallery.