Porsche 956
  • pubblicato il 15-05-2015

1.000 km del Nürburgring 1983: perché (nonostante tutto) resterà nella storia

Da domani non sarà più l'ultima gara iridata disputata sulla Nordschleife ma lo storico record di Stefan Bellof rimarrà a lungo

La 1.000 km del Nürburgring del 1983 da domani non sarà più l’ultima gara valida per un Mondiale disputata sulla mitica Nordschleife ma nonostante tutto questa corsa resterà per sempre nella storia. Il motivo si trova nelle cifre 6:11.130: il giro più veloce di sempre sullo storico tracciato tedesco fatto registrare nelle qualifiche di quell’evento dal tedesco Stefan Bellof al volante della Porsche 956.

1.000 km del Nürburgring 1983: la storia

La 1.000 km del Nürburgring in programma il 29 maggio 1983 è la terza tappa del Mondiale Sportprototipi: un campionato endurance - a dire il vero piuttosto noioso - focalizzato più sui bassi consumi che sulle prestazioni monopolizzato (due vittorie - a Monza e a Silverstone - nelle prime due corse stagionali) dalla Porsche 956, già iridata l’anno prima.

La sportiva tedesca - dotata di un motore 2.6 sovralimentato a sei cilindri contrapposti da 650 CV - dimostra la superiorità anche nella gara di casa piazzando quattro vetture nei primi quattro posti della griglia. A svettare nelle qualifiche è il giovane (26 anni ancora da compiere) talento teutonico Stefan Bellof, in grado di percorrere la Nordschleife in un tempo incredibile: 6:11.130 (media di 202,873 km/h). Nessun altro pilota e nessun’altra vettura sono stati mai più capaci di migliorare questo incredibile risultato.

La 1.000 km del Nürburgring 1983 vede al via 35 vetture ma solo 18 tagliano il traguardo dopo una corsa contraddistinta da pioggia intermittente interrotta al 25° giro a causa di un incidente e successivamente ripresa. La Casa tedesca domina lasciando le briciole agli avversari: quattro 956 nelle prime quattro posizioni e una Lancia (la migliore tra le “umane”) quinta e distanziata di ben quattro giri dalla vetta…

1.000 km del Nürburgring 1983: la classifica

1° Jochen Mass/Jacky Ickx (Porsche 956)     44 giri
2° Bob Wollek/Stefan Johansson (Porsche 956)    44 giri
3° Keke Rosberg/Jan Lammers/Jonathan Palmer (Porsche 956) 43 giri
4° Axel Plankenhorn/Hans Heyer/Jürgen Lässig (Porsche 956) 42 giri
5° Oscar Larrauri/Massimo Sigala (Lancia LC1)    40 giri

1.000 km del Nürburgring 1983: perché (nonostante tutto) resterà nella storia

L'opinione dei lettori