Amarsport

Ferdinando Minoia, il primo re della Mille Miglia

Storia del pilota lombardo, campione europeo 1931

Ferdinando Minoia è diventato famoso per aver vinto, nel 1927, la prima edizione della Mille Miglia al volante di una OM. Il pilota lombardo, però, ha ottenuto anche altri risultati importanti nel corso della sua carriera. Scopriamo insieme la sua storia.

Ferdinando Minoia: la storia

Ferdinando Minoia nasce il 2 giugno 1884 a Milano e ottiene la prima vittoria rilevante in una gara automobilistica nel 1907, quando si aggiudica la Coppa Florio con una Isotta Fraschini.

Sette anni più tardi porta a casa la Susa-Moncenisio con una Peugeot mentre nel 1923 diventa il primo pilota della storia a portare in gara un’auto da corsa a motore centrale: la Benz Tropfenwagen.

La prima Mille Miglia

Nel 1925 Ferdinando Minoia prende parte per la prima volta alla 24 Ore di Le Mans con una OM (ritirato) e sempre con una vettura della Casa bresciana – la 665 Sport – conquista la prima edizione della Mille Miglia. A Bologna ha 4 minuti di ritardo nei confronti dell’Alfa Romeo di Gastone Brilli-Peri ma conquista la testa della gara a Perugia approfittando di un guasto alla vettura del Biscione (troppo sollecitata dal conte toscano).

Il titolo europeo e la morte

La vittoria più importante per Minoia arriva nel 1931 con la conquista del prestigioso campionato europeo: un titolo ottenuto senza successi ma grazie ai piazzamenti (2° a Monza e terzo a Spa-Francorchamps).

Ferdinando Minoia scompare a Milano il 28 giugno 1940.

Auto Story

Alfa Romeo, la storia

Oltre 100 anni di passione all'italiana

Motorsport d'epoca

OM 665 “Superba”: la prima vincitrice della Mille Miglia

Jacques Villeneuve, più forte del padre Gilles

Mario Andretti: Piedone l’americano

Gilles Villeneuve, il mito oltre le statistiche

“Wow, Gilles!”: una mostra su Villeneuve a Milano