Maria Teresa De Filippis
  • pubblicato il 17-01-2014

Maria Teresa de Filippis: la prima donna della F1

di Marco Coletto

Storia dell'ex pilota napoletana: corse nel Circus alla fine degli anni Cinquanta

Maria Teresa de Filippis non è solo una delle cinque donne che hanno corso in F1 ma anche la prima ad averlo fatto. L’ex-pilota napoletana ha gareggiato nel Circus (senza brillare particolarmente, a dire il vero) alla fine degli anni Cinquanta: scopriamo insieme la sua storia.

Maria Teresa de Filippis: la biografia

Maria Teresa de Filippis nasce il 6 novembre (per l’anagrafe l’11) 1926 a Napoli. Appassionata di cavalli (quelli a quattro zampe) fin da ragazzina, dopo la Seconda Guerra Mondiale inizia a provare interesse anche verso quelli delle automobili.

L’esordio nel mondo delle corse

Il debutto nel mondo delle corse avviene nel 1948 e, contrariamente all’opinione dei suoi fratelli (che la ritengono lenta), porta a casa - al volante di una Fiat 500 “Topolino” - la prima vittoria già nella seconda corsa disputata: la Salerno-Cava de’ Tirreni.

Nel 1954 Maria Teresa de Filippis diventa vicecampionessa italiana (perdendo il titolo e l’udito all’orecchio destro a causa di un incidente in Sardegna) e viene ingaggiata dalla Maserati. Con la Casa del Tridente partecipa a diverse gare nei tre anni successivi.

Il debutto in F1

Maria Teresa debutta in F1 al GP di Monte Carlo del 1958 come privata al volante di una Maserati 250F ma non prende parte alla gara in quanto non supera le qualifiche (23° tempo su 30 con una griglia di partenza limitata a 16 piloti).

La situazione migliora in Belgio: Maria Teresa de Filippis approfitta di una gara che non prevede le qualifiche, si piazza all’ultimo posto (19°) della griglia e riesce a terminare la corsa (per l’unica volta in carriera) al 10° posto, ultima tra i driver arrivati al traguardo.

L’esclusione e il ritorno

La de Filippis non prende parte alla corsa successiva - il GP di Francia - in seguito al veto del direttore di gara (il quale ritiene che l’unico casco che può indossare una donna sia quello del parrucchiere). In Portogallo - sotto le insegne della Scuderia Centro Sud - non riesce a qualificarsi mentre a Monza (nuovamente nelle vesti di privata) è costretta al ritiro al 57° giro per un problema alla biella mentre si trovain ottava posizione (ultima tra i piloti che girano sul circuito).

Nel 1959 Maria Teresa de Filippis - passata alla Porsche - partecipa al GP di Monte Carlo al volante di una Behra ma non riesce a superare lo scoglio delle qualifiche.

La vita privata

Maria Teresa abbandona il mondo delle corse l’1 agosto 1959 dopo che il pilota francese Jean Behra (suo amico nonché titolare della scuderia per la quale corre) perde la vita sul circuito tedesco dell’AVUS durante una gara di F2. Lei avrebbe dovuto gareggiare al suo posto.

Maria Teresa de Filippis si sposa nel 1961 con un chimico austriaco e ancora oggi continua ad essere legata al mondo della Maserati.

Maria Teresa de Filippis: la prima donna della F1

L'opinione dei lettori