Amarsport

McLaren MP4/8: l’ultima vittoria di Senna

Storia della McLaren MP4/8, la monoposto che ha regalato a Senna l'ultima vittoria in F1.

McLaren MP4-8

La McLaren MP4/8 – creata per partecipare al Mondiale F1 1993 – non ha conquistato nessun titolo iridato ma è riuscita ad entrare comunque nella storia. Come? Regalando ad Ayrton Senna l’ultima vittoria della sua carriera.

McLaren MP4/8: la storia

La McLaren MP4/8 sviluppata per prendere parte al Mondiale F1 1993 presenta molte differenze rispetto all’antenata: la più importante è il motore 3.5 V8 Ford Cosworth che prende il posto del più performante V12 Honda ed è oltretutto meno potente di quello destinato alla Benetton.

La scuderia britannica, inoltre, si presenta al via del campionato con un nuovo pilota: il debuttante statunitense Michael Andretti (figlio di Mario e campione due anni prima nella serie CART) che rimpiazza il più esperto austriaco Gerhard Berger nel ruolo di seconda guida. Leader assoluto del team, naturalmente, il brasiliano Ayrton Senna.

Il debutto

La McLaren MP4/8 debutta il 14 marzo 1993 nel GP del Sudafrica: caratterizzata da un telaio eccellente non adeguatamente supportato dal motore Ford Cosworth, riesce a portare a casa un secondo posto con Senna.

Il primo successo arriva al secondo GP con Senna e si tratta della 100° vittoria assoluta per la McLaren.

L’impresa di Donington

L’11 aprile 1993 – al volante della McLaren MP4/8Ayrton Senna vince uno dei Gran Premi più belli della storia della F1: il GP d’Europa a Donington.

Sul circuito britannico innaffiato dalla pioggia il pilota brasiliano scatta in quarta posizione, si fa superare al via dall’austriaco Karl Wendlinger (5° in griglia) ma prima della fine del primo giro riesce a superare tutti gli altri quattro driver davanti a lui e a portarsi in testa alla gara. Ayrton si aggiudica la corsa davanti alle due Williams di Damon Hill e Alain Prost (quest’ultimo addirittura doppiato).

I primi risultati di Andretti

La McLaren MP4/8 ottiene un altro podio in Spagna (Senna secondo) in un GP che vede Andretti ottenere (finalmente) i primi punti stagionali.

A Monte Carlo Senna torna sul gradino più alto del podio e in estate arrivano motori Ford Cosworth più potenti. Per i risultati concreti bisogna però attendere la fine dell’estate.

Addio Andretti, benvenuto Häkkinen

Dopo sei GP deludenti la McLaren MP4/8 torna in “top 3” grazie al sorprendente terzo posto di Michael Andretti in Italia (ancora oggi l’ultimo podio di un pilota statunitense in F1). Un risultato incredibile che non basta però a convincere i vertici del team britannico.

In occasione del GP del Portogallo la McLaren ingaggia al posto di Andretti un giovane finlandese destinato alla grandezza, un certo Mika Häkkinen.

Le ultime vittorie di Senna

Tra la fine di ottobre e la fine di novembre arrivano le ultime vittorie di Ayrton Senna: il driver brasiliano si aggiudica il GP del Giappone (in una gara che vede per la prima e unica volta due McLaren MP4/8 sul podio: merito della terza piazza di Häkkinen) e il GP d’Australia, una vittoria che permette al team britannico di diventare la scuderia con più vittorie in F1 (104 contro le 103 della Ferrari).