• pubblicato il 16-12-2015

Star Wars in F1

Nel 2005 la Red Bull corse a Monte Carlo con una livrea personalizzata per celebrare l'uscita di "Episodio III". Non andò molto bene...

Il grande giorno è arrivato: oggi - 16 dicembre 2015 - esce nei cinema Star Wars: Il risveglio della forza. Per celebrare l’uscita del settimo capitolo di una delle saghe cinematografiche più famose di tutti i tempi abbiamo deciso di tornare indietro di dieci anni, quando il lancio di Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith nel 2005 coinvolse direttamente il mondo della F1 e più precisamente la Red Bull. Scopriamo insieme la storia di quei giorni.

Star Wars e la F1: la storia della Red Bull al GP di Monte Carlo 2005

Lucasfilm e 20th Century Fox presentano ufficialmente Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith domenica 15 maggio 2005 al Festival di Cannes e decidono di sfruttare il GP di Monte Carlo di F1, in programma il weekend successivo a pochi chilometri di distanza, per promuovere il film.

Come? Contattando una giovane e ambiziosa scuderia austriaca, la Red Bull (alla prima stagione nel Circus), e sponsorizzandola per una sola gara attraverso una livrea ispirata alla saga di fantascienza più nota di sempre.

Giovedi 19 maggio 2005

L’atmosfera al GP di Monte Carlo 2005 - sesta tappa del Mondiale F1 - non è delle più allegre: il principe Ranieri III è scomparso da un mese e per questo motivo la famiglia Grimaldi non si presenta alla corsa. A regalare un tocco di allegria in pista ci pensa la Red Bull, che porta ai box il creatore di Star Wars George Lucas, meccanici vestiti da Stormtrooper e due figuranti: uno vestito da Darth Fener, l’altro da Chewbecca.

Il weekend di gara - che non vede al via le BAR, squalificate dopo essere state trovate con un serbatoio nascosto dopo il GP di San Marino - inizia bene per la Red Bull RB1: la prima monoposto realizzata dal team austriaco, dotata di un affidabile motore V10 Cosworth, ottiene il terzo miglior tempo nelle prove libere 1 (con il collaudatore austriaco Christian Klien) e nelle prove libere 2 (con il britannico David Coulthard).

Sabato 21 maggio 2005

La Red Bull griffata Star Wars inizia il sabato con un incidente: Coulthard, dopo essere stato tamponato da Jacques Villeneuve (Sauber), colpisce a sua volta Ralf Schumacher (Toyota).

La situazione migliora nelle qualifiche del GP di Monte Carlo 2005: il driver scozzese conquista il 7° miglior tempo mentre il suo compagno di squadra - il nostro Vitantonio Liuzzi - deve accontentarsi del 12° tempo.

In serata al Grimaldi Forum del Principato di Monaco si tiene un party esclusivo organizzato da Lucasfilm e 20th Century Fox preceduto dalla proiezione di Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith.

Domenica 22 maggio 2005

La livrea di Star Wars non porta fortuna alle Red Bull durante il GP di Monte Carlo 2005: al 24° giro Coulthard è costretto al ritiro dopo essere stato tamponato da Michael Schumacher mentre alla 59° tornata Liuzzi fora in seguito al contatto con un guard rail.

Dopo cinque gare consecutive a punti la Red Bull chiude per la prima volta a quota zero: la corsa viene vinta da Kimi Räikkönen su McLaren mentre si segnala il primo podio in carriera di un certo Mark Webber su Williams.


Star Wars in F1

L'opinione dei lettori