• pubblicato il 10-12-2011

Renault Clio, la storia della piccola francese

di Marco Coletto

In oltre vent'anni di carriera solo tre generazioni.

Poche vetture possono vantare una carriera come quella della Renault Clio. La piccola francese è l'unica ad aver vinto per due volte il premio di Auto dell'Anno (nel 1991 e nel 2006) e in oltre vent'anni di carriera è stata prodotta in sole tre generazioni.

Quella attuale - presentata al Salone di Francoforte del 2005, entrata in commercio nel 2006 e oggetto di un restyling nel 2009 che ha coinvolto il frontale e gli interni - è disponibile nelle varianti tre porte, cinque porte e SporTour (station wagon, nata nel 2007). La gamma motori comprende cinque unità a benzina (1.2 da 75 e 103 CV, 1.6 da 111 e 128 CV e 2.0 da 203 CV), un 1.2 a GPL da 75 CV e un 1.5 turbodiesel dCi da 75 e 90 CV.

Scopriamo insieme la storia della "segmento B" transalpina, un'auto che ha saputo conquistare il pubblico tradizionale e i giovani più attenti alle prestazioni.

Prima generazione

Viene presentata al Salone di Parigi del 1990 e rimpiazza la 5 (che però continua ad essere prodotta fino al 1994). Nel 1991 arriva la prima versione sportiva - la 16V, dotata di un 1.8 da 137 CV - mentre nel 1993 è la volta della mitica versione Williams. Ha un propulsore 2.0 da 147 CV e viene realizzata per celebrare la vittoria nel Mondiale F1 (Piloti e Costruttori) di quello stesso anno ottenuta dalla scuderia inglese dotata di unità transalpine.

Nel 1994, dopo alcune leggere modifiche, arriva la Phase 2: ha una griglia frontale meno elaborata e fascioni paracolpi laterali più grandi e tondeggianti. I cambiamenti più importanti, però, risalgono al 1996 con la vettura che in Italia viene ribattezzata Clio Nouvelle: frontale ingentilito e motore 1.2 rimpiazzato da un 1.1.

Seconda generazione

Nasce nel 1998, ha uno stile più tondeggiante rispetto al passato e una gamma motori da 1 a 3 litri. Il 1999 è l'anno in cui debutta la versione RS (2.0 da 169 CV, successivamente portato a 172) ma al top di gamma c'è la mostruosa V6 a trazione posteriore con un propulsore 3.0 da 230 CV montato dietro i sedili anteriori derivato da quello della Laguna.

Il restyling del 2001 porta un frontale completamente rivisto e degli interni migliorati mentre nel 2004 è la volta di un altro restyling per la RS, il cui motore viene portato a 178 CV. Nel 2005, in occasione del lancio della terza generazione della Clio, la vettura viene nuovamente modificata e ribattezzata Storia. La sua carriera, intervallata da un altro facelift nel 2009, è ancora in corso in alcuni Paesi come la Francia.

Il futuro

La quarta serie della Clio arriverà nel 2012: avrà una gamma motori da 0,9 a 1,6 litri e per la prima volta sarà disponibile con un cambio automatico a doppia frizione. Il design sarà più originale: il frontale avrà molti elementi in comune con quello della Twingo restyling.

Renault Clio, la storia della piccola francese

L'opinione dei lettori