• pubblicato il 22-09-2012

tC e xB, la storia delle compatte Scion

di Marco Coletto

Una coupé e una monovolume rivolte ai giovani americani

Il marchio Scion, brand del Gruppo Toyota rivolto ai giovani americani, è pressoché sconosciuto nel nostro Paese. Peccato, perché i modelli di questa Casa - economici, originali e aggressivi - potrebbero a nostro avviso fare breccia anche da noi, ovviamente con propulsori più adatti al mercato italiano. Come ad esempio le compatte: scopriamo insieme i due modelli attualmente in commercio negli States.

xB seconda generazione (2007)

La seconda generazione della monovolume compatta xB, presentata al Salone di Chicago del 2007, è sensibilmente più grande della prima serie (che analizzeremo in futuro quando parleremo delle piccole Scion).

Il design più arrotondato rispetto a prima è ispirato alla concept t2B mostrata al Salone di New York del 2006 mentre il motore è un 2.4 da 160 CV già visto sulla prima generazione della coupé tC e sull'ammiraglia Camry.

Un leggero restyling nel 2011 porta modifiche ai paraurti, alla griglia frontale e ai gruppi ottici mentre negli interni si segnalano la consolle centrale rivista e i sedili anteriori ridisegnati.

Questo modello sta deludendo dal punto di vista delle immatricolazioni mentre sono molto apprezzate le edizioni limitate RS (Release Series) vendute all'inizio di ogni Model Year e caratterizzate da particolari personalizzazioni.

tC seconda generazione (2010)

La seconda generazione della coupé tC, presentata al Salone di New York del 2010, è realizzata sul pianale della berlina Toyota Avensis e monta lo stesso motore 2.5 da 177 CV già utilizzato dall'ammiraglia Toyota Camry.

Più sportiva della serie precedente e con un passo più lungo, non sta riscuotendo un grande successo di pubblico (a differenza dell'antenata). Le uniche versioni apprezzate dalla clientela sono, come sempre, le edizioni limitate RS.

Scopriamo insieme la vettura che ha dato origine al "segmento C" Scion.

tC prima generazione (2004)

Presentata al Salone di Detroit e con un pianale condiviso con la Toyota Avensis, conquista il pubblico per lo stile gradevole, il prezzo contenuto e la dotazione di serie ricca. Il motore è un 2.4 da 163 CV.

Le versioni RS sono ancora oggi molto ricercate sul mercato dell'usato mentre il restyling del 2008 porta pochi cambiamenti alla griglia frontale e ai gruppi ottici.

tC e xB, la storia delle compatte Scion

L'opinione dei lettori