• pubblicato il 08-10-2014

Idea e 500L, la storia delle piccole monovolume Fiat

Spaziose dentro, poco ingombranti fuori

Da oltre dieci anni le piccole monovolume Fiat sono la scelta ideale per gli automobilisti (soprattutto italiani) che cercano un mezzo versatile, spazioso e non troppo ingombrante.

Il modello della Casa torinese appartenente a questa categoria presente attualmente nei nostri listini è la 500L che, nonostante il nome, non ha alcun legame con la 500 (il pianale, infatti, ha molti elementi in comune con quello della Punto). Prodotta in Serbia e presentata al Salone di Ginevra del 2012, ha una gamma motori al lancio composta da due unità a benzina (1.4 da 95 CV e 0.9 TwinAir da 105 CV) e da un 1.3 turbodiesel Multijet da 85 CV.

Nel 2013 - in concomitanza con l’arrivo delle versioni Living - più lunga di 20 cm (4,35 metri anziché 4,15), non disponibile con il 1.4 a benzina ma in grado di accogliere fino a sette passeggeri - e Trekking (estetica che strizza l’occhio al mondo delle SUV, assetto rialzato di 1,5 cm, pneumatici M+S e il dispositivo Traction+, che aiuta la trazione sulle superfici a scarsa aderenza) debuttano tre propulsori: lo 0.9 TwinAir a metano da 85 CV e due 1.6 a gasolio MJT da 105 e 120 CV.

Il 2014 è l’anno del lancio di un nuovo motore per la Fiat 500L: un 1.4 T-Jet turbo disponibile a benzina e GPL (quest’ultimo tipo di alimentazione non viene adottato dalla Living). Di seguito troverete la storia della sua antenata.

Fiat Idea (2003)

La Fiat Idea nasce nel 2003 per offrire al pubblico un modello più spazioso della Punto, realizzata sulla stessa piattaforma. Disegnata da Giorgetto Giugiaro e gemella della Lancia Musa, ha una gamma motori al lancio composta da un 1.4 a benzina da 95 CV e da due turbodiesel MJ: un 1.3 da 69 CV e un 1.9 da 101 CV.

Nel 2005 la piccola monovolume torinese beneficia di un leggero restyling che porta alcune modifiche al frontale e numerosi cambiamenti sotto il cofano: arrivano due nuovi propulsori a benzina (1.4 da 77 CV e 1.2 da 80 CV) e un 1.3 a gasolio Multijet da 90 CV. Due anni più tardi il 1.9 diesel abbandona le scene, sostituito nel 2008 da un 1.6 turbodiesel MJT da 120 CV.

Nel 2009 la gamma della Fiat Idea si arricchisce grazie all’introduzione di una versione a GPL, dotata di un motore 1.4 da 77 CV mentre l’anno seguente - in concomitanza con l’incremento di potenza, da 90 a 95 CV, del 1.3 a gasolio - spariscono dal listino tutte le unità a benzina e a gasolio con meno di 95 puledri.

Fiat 500L, la monovolume più amata dagli italiani