• pubblicato il 11-07-2013

Equinox e Captiva, la storia delle SUV medie Chevrolet

di Marco Coletto

Spazio e versatilità ad un prezzo accessibile

In tutto il mondo le SUV medie Chevrolet rappresentano una scelta di sostanza per chi vuole un mezzo versatile ma non ha un grosso budget a disposizione.

La Captiva, in commercio nel nostro Paese, viene presentata nel 2006 ed è realizzata sullo stesso pianale della Opel Antara. Progettata dalla Daewoo e con un design ispirato alla concept S3X mostrata al Salone di Parigi 2004, ha una gamma motori al lancio composta da due unità: un 2.4 a benzina da 136 CV e un 2.0 turbodiesel VCDi da 150 CV.

Nel 2007 debutta un 3.2 V6 da 230 CV abbinato al cambio automatico mentre l'anno seguente è la volta dell'alimentazione a GPL per il 2.4 da 136 CV e di un 2.0 a gasolio VCDi da 127 CV a trazione anteriore. Il 3.2 abbandona le scene nel 2009, in concomitanza con l'addio del 2.4 a benzina, rimpiazzato da un'unità a gas 2WD.

Il restyling del 2011 della Chevrolet Captiva porta un frontale più aggressivo ispirato a quello della prima generazione della piccola Aveo e una gamma motori completamente rivista, composta da un 2.4 a benzina da 167 CV (disponibile solo a trazione anteriore) e da un 2.2 turbodiesel VCDi da 163 (2WD) e 184 CV (4WD). L'unità a ciclo Otto sparisce dal listino nel 2013.

L'avventura delle SUV medie del Cravattino inizia però nove anni fa con la Equinox: scopriamo insieme la storia di questo modello, non venduto in Italia.

Chevrolet Equinox prima generazione (2004)

La prima crossover nella storia della Chevrolet è realizzata sullo stesso pianale che verrà utilizzato in seguito dalla Captiva ed è assemblata in Canada. Il motore al lancio è un 3.4 V6 a benzina da 188 CV.

Nel 2008 viene lanciata la versione più "cattiva" Sport, che monta un 3.6 V6 da 268 CV.

Chevrolet Equinox seconda generazione (2010)

Presentata al Salone di Detroit del 2009 e realizzata sulla piattaforma allungata della precedente serie, ha una gamma motori al lancio composta da due unità ad iniezione diretta di benzina: un 2.4 da 185 CV e un 3.0 V6 da 268 CV.

Nel 2012 il tre litri abbandona le scene e viene rimpiazzato l'anno successivo da un 3.6 V6 da 305 CV.

Equinox e Captiva, la storia delle SUV medie Chevrolet

L'opinione dei lettori