Auto Story

Toyota Avalon, la storia dell’ammiraglia giapponese

L'evoluzione della berlinona nipponica, venduta soprattutto in Nord America

La Toyota Avalon non è un’auto molto conosciuta in Europa ma è un’ammiraglia realizzata appositamente per il mercato nordamericano che in oltre vent’anni ha riscosso un discreto successo negli USA e in Canada.

La quarta generazione di questo modello – presentata al Salone di New York 2012 e realizzata sullo stesso pianale a trazione anteriore della Lexus ES – ha un frontale simile a quello della Camry e monta un motore 3.5 V6 a benzina, affiancato nel 2013 da una variante ibrida dotata di un propulsore 2.5 a Ciclo Otto abbinato ad un’unità elettrica in grado di generare una potenza complessiva di 203 CV. Il restyling mostrato al Salone di Chicago 2015 porta un look più sexy.

Scopriamo insieme la storia delle antenate di questa vettura, caratterizzate da uno stile elegante e da un’elevata affidabilità.

Toyota Avalon prima generazione (1994)

La prima generazione della Toyota Avalon vede la luce nel 1994 per rimpiazzare la Cressida ma si distingue per la presenza della trazione anteriore. Realizzata sullo stesso pianale (allungato) della Camry, è molto spaziosa (tra gli optional è presente un divano anteriore che consente di accogliere tre persone davanti) e ospita sotto il cofano un motore 3.0 V6 a benzina da 190 CV.

Nel 1997 (anno in cui la potenza sale a quota 204 CV) la dotazione di serie si arricchisce con l’arrivo dell’ABS mentre l’anno seguente (in concomitanza con gli airbag laterali diventati standard) è la volta di un leggero restyling che coinvolge il frontale e la coda.

La produzione della prima generazione della Toyota Avalon negli USA termina nel 1999 ma la vettura viene assemblata e commercializzata in Australia dal 2000 al 2005 (primo lifting nel 2001, secondo nel 2003) senza grande successo.

Toyota Avalon seconda generazione (1999)

La seconda generazione della Toyota Avalon – mostrata nel 1999 – è più grande e spaziosa della prima serie ed è dotata di un motore 3.0 V6 a benzina da 213 CV. L’ultima Avalon ad essere venduta anche in Giappone beneficia di un restyling nel 2003: mascherina modificata e gruppi ottici rivisti.

Toyota Avalon terza generazione (2004)

La produzione della terza generazione della Toyota Avalon inizia nel 2004 ma la presentazione ufficiale risale al Salone di Detroit 2005. Più grande di prima (ma non più disponibile con il divano anteriore a tre posti) e contraddistinta da un design più aerodinamico, monta sempre un pianale derivato da quello della Camry con molti elementi in comune con quello adottato dalla SUV Lexus RX. L’unico motore in gamma è un 3.5 V6 a benzina da 284 CV.

Il primo restyling del 2007 porta paraurti anteriori ridisegnati, gruppi ottici posteriori leggermente rivisti, un cambio automatico a sei rapporti anziché a cinque e freni posteriori migliorati mentre in occasione del secondo lifting del 2011 la “berlinona” nipponica guadagna un frontale più aggressivo.

Foto

Toyota Yaris, la storia in foto

Le tre generazioni del "piccolo genio".

Il mondo Toyota

Toyota Sienna, la storia della grande monovolume giapponese

Toyota RAV4, la storia della SUV giapponese

Toyota Prius, la storia della regina delle ibride