Asia Motors Rocsta
  • pubblicato il 16-09-2014

Asia Motors Rocsta (1992): la Jeep coreana

La versione civile della fuoristrada usata dall'esercito asiatico è semplice da rintracciare

L’Asia Motors Rocsta sta alla Corea del Sud come la Jeep Wrangler agli USA. Questa fuoristrada asiatica (non chiamatela SUV), presente nei nostri listini dal 1992 al 2000, è infatti la versione civile della 4x4 usata dall’esercito coreano alla fine degli anni ’80. Si trova facilmente, anche se a prezzi leggermente più alti di quelli delle quotazioni ufficiali: 1.000 euro.

Asia Motors Rocsta (1992): le caratteristiche principali

L’Asia Motors Rocsta debutta ufficialmente nel 1990 ma bisogna aspettare due anni prima di vederla in Italia. Dotata di trazione integrale inseribile e di marce ridotte, è disponibile esclusivamente con la carrozzeria a due porte e può ospitare fino a cinque passeggeri.

Nei percorsi in fuoristrada se la cava egregiamente mentre su asfalto è scomoda e rumorosa. I consumi di carburante non sono molto alti (a differenza di quelli di olio) mentre i freni sono tutt’altro che potenti.

La tecnica

I motori della Asia Motors Rocsta sono due, entrambi a quattro cilindri: un 1.8 da 86 CV e un 2.2 a gasolio da 67 CV. Il primo è di origine Mitsubishi e il secondo - quello che ci sentiamo di consigliare in quanto più robusto e affidabile - deriva da un’unità Mazda.

Le quotazioni

Non fidatevi delle quotazioni che recitano 1.000 euro. Le cifre corrette per portarsi a casa questa 4x4 asiatica nata per essere maltrattata sono comprese tra 2.000 e 3.000 euro. Rintracciarla con entrambi i propulsori è molto semplice.

Asia Motors Rocsta (1992): la Jeep coreana

L'opinione dei lettori