• pubblicato il 22-08-2016

Citroën DS 21 I.E. (1969): lo squalo moderno

La prima auto francese ad iniezione elettronica si trova senza problemi a meno di 20.000 euro

La Citroën DS 21 I.E. - nata nel 1969 - è la prima variante “moderna” della mitica ammiraglia francese. La prima auto francese ad iniezione elettronica di sempre è una sexy macinatrice di chilometri che si trova senza problemi a meno di 20.000 euro.

Citroën DS 21 I.E. (1969): le caratteristiche principali

La Citroën DS 21 I.E. vede la luce nel 1969, anno in cui gli originali fari orientabili vengono omologati anche in Italia. Comodissima nei lunghi viaggi, piacevole da guidare (merito di prestazioni vivaci e di freni potentissimi) e relativamente poco assetata di carburante, presenta un paio di difetti da non sottovalutare: una rumorosità marcata e una scarsa visibilità dovuta al design particolare.

Citroën DS 21 I.E. (1969): la tecnica

Il motore montato dalla Citroën DS 21 I.E. è un 2.2 a benzina da 139 CV e 196 Nm di coppia dotato di iniezione elettronica Bosch. Grazie a questo propulsore l’ammiraglia del Double Chevron raggiunge una velocità massima di ben 188 km/h.

Nel 1970 debutta in listino un nuovo cambio manuale a cinque marce mentre l’anno seguente entra nell’elenco degli optional una trasmissione automatica a tre rapporti.

Citroën DS 21 I.E. (1969): le quotazioni

Le quotazioni della Citroën DS 21 I.E. del 1969 - semplice da trovare - recitano 15.000 euro anche se in realtà le cifre si avvicinano maggiormente a quota 20.000 euro.

Citroën DS 21 I.E. (1969): lo squalo moderno

L'opinione dei lettori