• pubblicato il 30-01-2014

Ayrton Senna e la Honda NSX all'asta: tutta la verità

di Marco Coletto

Non è mai appartenuta ufficialmente al pilota brasiliano e per questo, secondo noi, difficilmente troverà un acquirente

In questi giorni si è fatto un gran parlare della Honda NSX di Ayrton Senna che verrà messa all’asta il prossimo 22 febbraio nel Regno Unito da Silverstone Auctions. La verità, però, è che questo esemplare del 1992 con poco più di 51.000 km percorsi non è mai appartenuto ufficialmente al pilota brasiliano e quindi, a nostro avviso, troverà difficilmente un acquirente.

Il tre volte campione del mondo F1 possedeva infatti un esemplare identico - nero con interni in pelle nera e cambio manuale - in Brasile mentre guidava questo solo quando si recava nella villa di Sintra, nel nord del Portogallo, del vero proprietario della supercar giapponese: l’imprenditore brasiliano Antonio Carlos de Almeida Braga, suo amico personale.

L’assenza di documenti ufficiali che riportino il nome di Ayrton Senna su questa Honda NSX  - dotata di un motore 3.0 V6 a benzina da 286 CV e progettata grazie anche al contributo del driver sudamericano - non aiuta, quindi, a rendere appetibile questo modello. La stessa vettura, oltretutto, era già stata offerta su eBay lo scorso agosto a poco più di 57.000 euro ma l’asta era andata deserta: siamo davvero convinti che fra un mese (con un prezzo stimato ben superiore, circa 100.000 euro) la situazione cambierà?

Ayrton Senna e la Honda NSX all'asta: tutta la verità

L'opinione dei lettori