Auto d'epoca

Mercedes 560 SEL (1986): la Stella più splendente

La variante più esclusiva dell'ammiraglia W126 è una delle auto migliori mai costruite dalla Casa tedesca. Si trova facilmente e non costa una follia

La Mercedes 560 SEL, nata nel 1986, è una delle auto migliori mai costruite dalla Casa tedesca: la variante più esclusiva dell’ammiraglia W126 (antenata dell’attuale classe S), commercializzata nel nostro Paese fino al 1989, è un’auto d’epoca da non perdere. È molto affidabile e si trova facilmente a meno di 10.000 euro.

Mercedes 560 SEL (1986): le caratteristiche principali

La Mercedes 560 SEL vede la luce nel 1985 ma arriva nei listini italiani l’anno seguente diventando la versione più raffinata della “berlinona” W126, in commercio dal 1979 e disegnata dal nostro Bruno Sacco. Le tre lettere che compongono la sigla descrivono perfettamente di che genere di vettura si sta parlando: “S” come Sonderklasse (“classe speciale”), “E” come Einspritzung (“iniezione”) e L per indicare che si tratta di una variante a passo lungo (3,07 metri, quanto basta per offrire un incredibile spazio alle gambe dei passeggeri posteriori).

Nonostante l’età avanzata questo modello offre contenuti paragonabili a quelli di un’auto moderna: finiture ancora oggi eccezionali, una dotazione di serie che comprende – tra le altre cose – l’ABS, il climatizzatore (“solo” monozona) e i sedili riscaldabili e optional di altissimo livello (per l’epoca e, a volte, anche per i giorni nostri) come gli airbag frontali, il dispositivo antislittamento e persino le sospensioni idropneumatiche (di serie dal 1988).

La Mercedes 560 SEL è una delle auto più affidabili mai costruite e può percorrere (con una corretta manutenzione) centinaia di migliaia di chilometri senza problemi: le uniche noie possono arrivare dal cambio automatico a quattro rapporti (un’eventuale riparazione può costare parecchio) e dalla carrozzeria (possibili tracce di ruggine). Tra gli altri pregi segnaliamo il comfort eccellente (merito di un motore estremamente silenzioso) e i freni potenti come quelli di una sportiva dei nostri tempi mentre per quanto riguarda le note negative è impossibile non citare gli ingombri esterni considerevoli: 5,13 metri di lunghezza sono complicati da gestire.

Mercedes 560 SEL (1986): la tecnica

L’unico motore montato dalla Mercedes 560 SEL venduta in Italia dal 1986 al 1989 è un possente 5.5 V8 da 299 CV e 455 Nm di coppia abbinato ad una trasmissione automatica a quattro rapporti. Un propulsore in grado di offrire prestazioni vivaci (fino a 250 km/h di velocità massima e 6,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari) ma anche consumi degni di una petroliera: 6,0 km/l dichiarati.

Mercedes 560 SEL (1986): le quotazioni

Le quotazioni ufficiali della Mercedes 560 SEL sono inferiori a 5.000 euro ma in realtà bisogna sborsarne tra 7.000 e 10.000 per entrare in possesso di un esemplare ben tenuto. Un prezzo basso, dovuto esclusivamente al fatto che le ammiraglie storiche – pur potendo vantare contenuti eccezionali – perdono rapidamente valore in quanto poco apprezzate.

Non fatevi spaventare dai modelli con oltre 200.000 chilometri: se ben tenuti possono regalarvi ancora molte soddisfazioni. I ricambi – piuttosto cari – sono regolarmente acquistabili presso la Casa madre.

Foto

Mercedes SL, la storia in foto

Il giusto mix tra eleganza e sportività.

Il mondo Mercedes

Mercedes classe A, storia in foto del modello: tre generazioni, scatto per scatto

Mercedes CL, la storia in foto

Mercedes SLK, la storia in foto

Mercedes classe C, la storia in foto

Mercedes classe M, la storia in foto