Auto d'epoca

Renault 12 Sinpar (1972): station wagon e 4×4

La variante a trazione integrale della familiare della Régie ha quotazioni basse ma è introvabile

La Renault Sinpar R12 mostrata nel 1972 è la variante a trazione integrale della Renault 12 station wagon: una familiare versatile e adatta a qualsiasi superficie caratterizzata da quotazioni basse (5.000 euro). Peccato che sia introvabile.

Renault 12 Sinpar (1972): le caratteristiche principali

La Renault 12 Sinpar vede la luce nel 1972, due anni dopo il lancio della variante Break della berlina francese. Più agile sui fondi a scarsa aderenza, conserva gli stessi pregi del modello da cui deriva: un bagagliaio immenso, un comportamento stradale rassicurante, sedili comodi e una buona visibilità.

Tra i difetti più rilevanti segnaliamo invece la rumorosità elevata alle alte velocità e le finiture poco curate. Nel 1975 è la volta di un leggero restyling che porta una mascherina più moderna, una plancia ridisegnata e gruppi ottici posteriori rivisti.

Renault 12 Sinpar (1972): la tecnica

Il motore della Renault 12 Sinpar del 1972 è un 1.3 a benzina da 54 CV montato in posizione longitudinale abbinato ad un cambio contraddistinto da una leva maneggevole e da una frizione leggerissima che permette alla station wagon transalpina di raggiungere una velocità massima di 140 km/h.

Renault 12 Sinpar (1972): le quotazioni

Le quotazioni della Renault 12 Simpar recitano 5.000 euro ma è praticamente impossibile (anche in Francia) rintracciare esemplari sani della familiare d’Oltralpe.

Foto

Renault Clio, la storia in foto

In oltre vent'anni di carriera solo tre generazioni.

Il mondo Renault

Renault Sinpar R4 (1964): i 50 anni della 4×4 per tutti

Facel Vega HK 500 (1958): l’auto dei VIP

Citroën, dieci francobolli per celebrare la storia del Double Chevron

Alpine Renault A108 Cabriolet (1958): scoperta alla francese

Alpine Renault A108 Berlinetta (1960): sportività e leggerezza