Vauxhall Velox 3.3
  • pubblicato il 24-06-2014

Vauxhall Velox 3.3 (1964): comodità e prestazioni in salsa "british"

Un'ammiraglia veloce e morbida di sospensioni introvabile in Italia

La Vauxhall Velox 3.3 del 1964 non è elegante come altre ammiraglie inglesi ma può vantare - come le sue connazionali più blasonate - prestazioni interessanti e un grande comfort. Introvabile in Italia (più semplice rintracciarla nel Regno Unito), ha quotazioni che si aggirano intorno ai 5.000 euro.

Vauxhall Velox 3.3 (1964): le caratteristiche principali

La Vauxhall Velox 3.3, presentata nel 1964, è la versione più potente dell’ultima generazione della “berlinona” britannica, svelata due anni prima al Salone di Londra. Lunga 4,62 metri e contraddistinta da un design poco originale, ha un abitacolo spazioso (può accogliere sei passeggeri) e un bagagliaio non molto capiente ma dalla forma regolare.

Alla guida si rivela molto comoda - merito delle sospensioni dalla taratura morbida - ma anche vivace e sicura (grazie ai freni potenti). Nonostante le dimensioni ingombranti non è difficile da parcheggiare: lo sterzo, infatti, è molto leggero.

La tecnica

Il motore della Vauxhall Velox 3.3 del 1964 è un 3.3 a sei cilindri in linea da 117 CV che consente all’ammiraglia “british” di essere, al lancio, una delle vetture più veloci in commercio (164 km/h rilevati).

Le quotazioni

Rintracciare questa vettura nel Regno Unito è abbastanza semplice: i prezzi, oltretutto, non sono distanti dalle quotazioni ufficiali (5.000 euro).

Vauxhall Velox 3.3 (1964): comodità e prestazioni in salsa "british"

L'opinione dei lettori