Adam Opel
  • pubblicato il 26-12-2013

Adam Opel, il fondatore della Casa tedesca

di Marco Coletto

Storia dell'uomo a cui è stata dedicata la citycar del marchio di Rüsselsheim

Adam Opel, pur essendo stato il fondatore della Casa tedesca (che gli ha dedicato lo scorso anno la sua citycar), non amava le automobili. Furono i suoi figli, infatti, ad occuparsi dei veicoli a quattro ruote mentre lui ebbe modo di assistere agli albori della motorizzazione, non apprezzandola particolarmente. Scopriamo insieme la sua storia.

Adam Opel: la biografia

Adam Opel nasce il 9 maggio 1837 a Rüsselsheim (Germania). Dopo aver lavorato come fabbro insieme al padre si trasferisce prima in Belgio e successivamente in Francia, dove inizia ad interessarsi alle macchine da cucire.

Le biciclette

Tornato nella sua città natale per produrle, crea un’azienda che nel giro di due decenni diventa la più importante del settore in Europa. Nel 1886 la Opel inizia a realizzare anche biciclette, oggetti in grado di creare maggiori profitti.

La morte

Adam Opel non vedrà mai automobili prodotte con il suo nome: l’assemblaggio di mezzi a quattro ruote inizierà infatti solo nel 1899, quattro anni dopo la sua morte (avvenuta l’8 settembre 1895 sempre a Rüsselsheim).

Adam Opel, il fondatore della Casa tedesca

L'opinione dei lettori