Personaggi

Günther Quandt, la BMW e il nazismo

Storia di Günther Quandt, capostipite della famiglia che oggi gestisce la BMW

Günther Quandt

Günther Quandt non è stato il fondatore della BMW ma il capostipite della famiglia che ancora oggi controlla il 50% della Casa bavarese. Scopriamo insieme la storia dell’industriale tedesco, un uomo con il fiuto degli affari che ha avuto rapporti compromettenti con il nazismo.

Günther Quandt: la biografia

Günther Quandt nasce a Pritzwalk (Germania) il 28 luglio 1881 da una famiglia di industriali tessili e accumula un’immensa fortuna durante la Prima Guerra Mondiale fornendo uniformi all’esercito tedesco.

Campagna acquisti

Dopo la guerra Günther acquisisce numerose aziende teutoniche come il colosso specializzato nella produzione di batterie AFA (Accumulatorenfabrik AG, società di cui fa parte anche il noto marchio Varta), imprese minerarie e metallurgiche e quote azionarie di due Case automobilistiche (BMW e Daimler).

Magda Goebbels

Nel 1921, tre anni dopo essere rimasto vedovo, il 40enne Günther Quandt sposa in seconde nozze la 20enne Magda Ritschel. I due divorziano nel 1929: lei si rifarà una vita nel 1931 con un certo Joseph Goebbels e morirà suicida con il nuovo marito nel 1945 nel bunker di Adolf Hitler dopo aver ucciso i sei figli avuti col Ministro della Propaganda del Terzo Reich.

Il nazismo e la guerra

Dopo la vittoria di Hitler alle elezioni in Germania Quandt si iscrive al Partito nazista e durante la Seconda Guerra Mondiale diventa uno degli uomini più ricchi della Germania: merito delle forniture militari e dell’utilizzo di lavoratori provenienti da campi di lavoro e campi di concentramento. Come se non bastasse si appropria di fabbriche di nazioni invase dai tedeschi.

Dopo la guerra

Nel 1946 Günther Quandt viene arrestato per i rapporti con il Partito nazista ma già nel 1948 esce dal carcere in quanto ritenuto non colpevole dei crimini commessi dal regime. Negli anni ’50 è un uomo dalla coscienza ripulita, un cittadino modello della Germania Ovest presente nel consiglio di amministrazione di molte società (la più nota è la Deutsche Bank).

Quandt muore al Cairo (Egitto) il 30 ottobre 1954 durante una vacanza.