Personaggi

J Mays: il padre del design retrò

Ha reinventato le Ford GT e Thunderbird e il Maggiolino: ora è andato in pensione

di Marco Coletto -

J Mays può essere considerato il padre della filosofia retrò che ha imperversato nel car design degli ultimi vent’anni: nel corso della sua carriera l’ex responsabile dello stile Ford – da pochi giorni in pensione – ha infatti rivisto in chiave moderna diverse icone dell’automobilismo come la Volkswagen Maggiolino e due sportive dell’Ovale Blu (la GT e la Thunderbird). Scopriamo insieme la sua storia.

J Mays: la biografia

J Mays nasce il 15 ottobre 1954 a Pauls Valley (USA) e si appassiona fin da piccolo al mondo delle quattro ruote visto che la sua famiglia gestisce un negozio di autoricambi. Dopo il diploma si laurea a 26 anni in Transportation Design all’Art Center College of Design di Pasadena.

Il trasferimento in Germania

J inizia la propria carriera in Germania: viene assunto dall’Audi per occuparsi del design degli esterni e contribuisce alla realizzazione della berlina 80 B3 (1986). Nel 1983 si trasferisce temporaneamente alla BMW (l’ammiraglia serie 5 E34 del 1988 e la coupé serie 8 del 1989 sono anche opera sua) ma dopo poco ritorna nella Casa dei quattro anelli.

Ad Ingolstadt J Mays collabora anche con la Volkswagen intervenendo sullo stile della Golf III (1993) ma i suoi lavori più rilevanti di quel periodo sono firmati Audi: interviene sull’ammiraglia 100 C4 del 1991 e nello stesso anno realizza la sexy concept Avus.

Ritorno negli USA

Nel 1989 Mays viene chiamato al centro stile californiano della Volkswagen: qui realizza la Concept 1 del 1994 (da cui deriverà la New Beetle)  mentre nel 1993 torna nuovamente in Germania dove viene nominato responsabile design Audi.

Il passaggio in Ford

J Mays passa alla Ford nel 1997 con il ruolo di responsabile del design per tutti i marchi del Gruppo: tra le sue creazioni più note per la Casa dell’Ovale Blu segnaliamo la supercar GT (2004) e le ultime generazioni della cabriolet Thunderbird (2002), della piccola Fiesta (2008) e della compatta Focus (2011). Passando ad altri brand è impossibile non citare l’originale SUV Land Rover Discovery 3 (2004).

Foto

Ford Focus, la storia in foto

Le tre generazioni della compatta dell'Ovale Blu.

Foto

Ford Fiesta, la storia in foto

Le sei generazioni della piccola dell'Ovale Blu.

PanoramautoTV / Prove

Nuova Ford Fiesta 2013, la prova su strada

Abbiamo testato la straniera più amata dagli italiani, recentemente oggetto di un restyling

I designer

Bruno Sacco: un italiano in Mercedes

Paolo Martin, il “ragazzo prodigio” del design

Mario Revelli di Beaumont: la nobiltà nel design

Felice Mario Boano, il car design nella sua forma migliore

Tom Tjaarda: un americano a Torino