Personaggi

Robert Opron: design futuristico

Storia del designer francese, creatore di numerose Citroën e Renault negli anni '70 e '80

Futuristico: così può essere definito lo stile di Robert Opron, designer francese creatore di numerose vetture transalpine negli anni ’70 e ’80.

In tutte le auto da lui disegnate – tra le più note le Citroën SM e CX e la Renault Fuego – si nota una continua ricerca della modernità: temi che verranno approfonditi da altri stilisti negli anni seguenti. Scopriamo insieme la storia di uno dei più importanti car designer di sempre.

Robert Opron, la biografia

Robert Opron nasce ad Amiens (Francia) il 22 febbraio 1932. Dopo diversi anni trascorsi in Africa da ragazzo torna nel 1952 nella sua terra natale per studiare alla scuola di belle arti.

I primi lavori

Opron inizia a lavorare come progettista aeronautico ma poco dopo passa alla Simca. Dopo anni di gavetta inizia a farsi conoscere nell’ambiente del car design nel 1959 quando al Salone di Ginevra viene svelato il futuristico prototipo Fulgur da lui realizzato.

La parentesi elettrodomestici

In seguito alla crisi della Simca nel 1961 Robert Opron è costretto a lasciare l’azienda ma a causa di un contratto che gli impedisce di trasferirsi subito ad una Casa concorrente viene chiamato dalla società Arthur Martin (specializzata in elettrodomestici) per ricoprire il ruolo di responsabile dello stile.

Gli anni in Citroën

Nel 1962 Opron entra nell’ufficio stile Citroën diretto da Flaminio Bertoni e due anni più tardi, dopo la scomparsa dello stilista lombardo, viene promosso a responsabile del reparto.

Il primo progetto di Robert Opron per la Casa francese vede la luce nel 1967 (il restyling della DS) mentre per le prime auto complete – la sportiva SM (il suo capolavoro) e la compatta GS bisogna attendere il 1970.

La CX e il fallimento Citroën

L’ammiraglia CX disegnata da Opron – erede della DS – viene svelata nel 1974. Nello stesso anno, però, la Citroën fallisce e viene acquistata dalla Peugeot. Robert, in contrasto con la nuova gestione, passa alla Renault.

Gli anni in Renault

Robert Opron entra in Renault nel 1975 e il suo primo progetto è il restyling della Alpine A310. Le sue opere più rilevanti per la Régie vedono la luce nella prima metà degli anni ’80: la coupé Fuego (1980), le compatte 9 (1981) e 11 (1983) e l’ammiraglia 25 (1984).

La fine della carriera

Nel 1985 Opron lascia la Renault, passa l’anno seguente all’Alfa Romeo ed è uno dei padri delle sportive SZ e RZ. Nel 1991 si mette in proprio e va ufficialmente in pensione nel 2001.

Auto Story

La storia delle berline Citroën

Quasi 80 anni di evoluzione nel segno dell'innovazione

Auto francesi

Le grandi innovazioni tecnologiche di Citroën

Renault Clio, la storia in foto

Renault Mégane, la storia in foto

Renault Scénic, la storia in foto

Dalla Floride alla Wind, la storia delle spider Renault