• pubblicato il 02-09-2011

Alfa Romeo 147 2.0 5p. (2002)

di Marco Coletto

Bastano poco più di 4.000 euro per portarsi a casa la vivace (150 CV) compatta del Biscione.

Bastano poco più di 4.000 euro per portarsi a casa un'Alfa Romeo 147 2.0 del 2002. La compatta a cinque porte del Biscione è perfetta per chi cerca un comportamento stradale da dieci e lode e ama portare il motore (aspirato) fino agli alti regimi. Scopriamo insieme i pregi e i difetti.

ABITABILITÀ - Lo spazio per le gambe di chi si accomoda dietro è buono ma in tre sul divano posteriore si sta stretti.

FINITURA - La plancia è realizzata con plastiche morbide e i sedili sarebbero eccellenti ancora oggi. Le delusioni arrivano dalle parti nascoste.

DOTAZIONE DI SERIE - Autoradio, cerchi in lega, climatizzatore e fendinebbia. Nella norma.

CAPACITÀ BAGAGLIAIO - 280 litri che diventano 1.030 quando si abbattono i sedili posteriori. Il vano è un po' piccolo, così come l'imboccatura.

POSTO GUIDA - Oltre ad essere ampiamente regolabile è anche molto comodo. Peccato che il volante e la pedaliera siano leggermente disassati.

CLIMATIZZAZIONE - L'impianto è tanto potente quanto rapido nell'offrire la temperatura desiderata.

SOSPENSIONI - La 147 non ha bisogno di un assetto estremamente rigido per rimanere incollata alla strada. Questo permette di non far soffrire le schiene degli occupanti.

RUMOROSITÀ - Il propulsore si fa sentire solo quando si cercano le prestazioni.

MOTORE - Il 2.0 aspirato a benzina da 150 CV e 181 Nm di coppia, purtroppo ancora Euro 3, non è adatto a chi è abituato ai moderni turbo. Il divertimento arriva intorno ai 3.500 giri.

CAMBIO - La trasmissione manuale a cinque marce delude nella guida sportiva: la leva tende ad impuntarsi.

STERZO - La leggerezza del comando aiuta nelle manovre, la sua precisione serve in tutte le altre condizioni di guida.

PRESTAZIONI - 208 km/h di velocità massima e 9,3 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Delude sia sulla carta che dal vivo.

DOTAZIONE DI SICUREZZA - Oltre all'ABS, al controllo di stabilità e di trazione e agli airbag frontali e laterali ci sono anche i cuscini a tendina. Peccato che le stelle Euro NCAP siano solo tre…

VISIBILITÀ - Il lunotto posteriore minuscolo trasforma ogni parcheggio in un'avventura.

FRENI - Basta un tocco sul pedale (dalla corsa breve) per ottenere spazi di arresto degni di una sportiva.

TENUTA DI STRADA - L'unico modo per farle perdere aderenza è andare oltre i limiti della fisica.

PREZZO - Da nuova costava 24.362 euro, oggi si trova abbastanza facilmente a 4.300 euro.

TENUTA DEL VALORE - Difficilmente il suo valore scenderà sotto i 4.000 euro in futuro: le 147 sono molto apprezzate, anche con questo motore.

CONSUMO - 11,2 km/l dichiarati. Basta premere un po' più a fondo sul pedale dell'acceleratore per vedere questo valore peggiorare ulteriormente.

GARANZIE - La copertura globale è scaduta nel 2004, quella sulla verniciatura nel 2009 mentre quella sulla corrosione quest'anno.

Alfa Romeo 147 2.0 5p. (2002)

L'opinione dei lettori