Lada 111
  • pubblicato il 24-02-2012

Lada 111 Dual Fuel (2002): la peggiore station wagon del mondo?

di Marco Coletto

Brutta, lenta e poco evoluta.

La Lada 111 Dual Fuel del 2002, già analizzata il mese scorso, è quasi sicuramente la peggiore station wagon del mondo. I (pochi) automobilisti italiani che l'hanno posseduta si sono trovati a dover convivere con un mezzo poco affascinante esteticamente, lento (14 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) e, soprattutto, poco affidabile.

Proprio su questo punto si concentra la nostra attenzione. Chi è stato attirato dal prezzo basso (10.670 euro) ha dovuto spendere parecchi soldi per far fronte alle numerose riparazioni dovute a continui problemi tecnici. I più frequenti riguardavano l'impianto di raffreddamento (perdite) e gli ammortizzatori (rumorosi) ma più o meno tutte le componenti della vettura erano particolarmente fragili.

L'impianto elettrico, ad esempio, era realizzato in maniera approssimativa (indicatori fuoriuso, spie che non si accendevano) e i fragili pneumatici di fabbricazione russa offerti di serie rendevano praticamente obbligatorio correre dal gommista per prendere coperture più blasonate.

Senza dimenticare le perdite di benzina, motori che si spegnevano in marcia e impianti GPL di scarsa qualità installati alla bell'e meglio.

I pochi esemplari immatricolati nel nostro Paese di questa vettura sono più presenti dagli sfasciacarrozze che negli annunci di auto usate. A dimostrazione che non basta proporre un prodotto economico per conquistare i clienti, bisogna dar loro anche la certezza che questo mezzo li accompagnerà per tanti chilometri senza mai dare problemi.

Lada 111 Dual Fuel (2002): la peggiore station wagon del mondo?

L'opinione dei lettori