• pubblicato il 09-01-2012

Maybach 57 (2004): pregi e difetti dell'ammiraglia tedesca

di Marco Coletto

L'eleganza all'ennesima potenza firmata Mercedes.

Torniamo a parlare di Maybach: dopo aver analizzato la lunga 62 parliamo oggi della versione "normale" 57. Un esemplare del 2004 dell'ammiraglia tedesca è introvabile sul mercato dell'usato (il marchio di lusso della Mercedes non ha avuto successo e chiuderà nel 2013): le quotazioni si aggirano intorno ai 150.000 euro. Scopriamo i pregi e i difetti.

ABITABILITÀ - 5,73 metri di lunghezza e un passo di 3,39 metri. Una reggia riservata a quattro persone.

FINITURA - Materiali di altissimo livello in una cornice poco accattivante.

DOTAZIONE DI SERIE - Ha tutto.

CAPACITÀ BAGAGLIAIO - Il vano è gigantesco: 605 litri. Si fa fatica a riempirlo.

POSTO GUIDA - Un po' troppo angusto considerando le dimensioni esterne "extra-large".

CLIMATIZZAZIONE - L'impianto raffredda e riscalda l'abitacolo molto rapidamente. Un ottimo risultato se si tiene conto che la superficie che copre è ampia quasi come un monolocale.

SOSPENSIONI - Configurabili a piacimento.

RUMOROSITÀ -  Alle basse andature sembra di guidare un'auto elettrica: il rumore del motore si può ascoltare solo dall'esterno.

MOTORE - Il 5.5 V12 Euro 4 da 551 CV e 900 Nm di coppia è sportivissimo. Il divertimento arriva intorno ai 2.000 giri.

CAMBIO - La trasmissione automatica a cinque rapporti è l'elemento meno cattivo dell'intera vettura. Perfetta per chi cerca il relax.

STERZO - Il comando manca di precisione: vanifica tutte le buone qualità del propulsore.

PRESTAZIONI - 250 km/h di velocità massima e 5,2 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Da brividi.

DOTAZIONE DI SICUREZZA - Si fa prima a dire quello che manca: niente.

VISIBILITÀ - Buona a dispetto delle dimensioni esterne ingombranti.

FRENI - Il pedale non è molto sensibile.

TENUTA DI STRADA - La Maybach 57 è incollata all'asfalto e può addirittura divertire se sollecitata. Non aspettatevi il piacere di guida allo stato puro, però.

PREZZO - Da nuova costava 384.151 euro, oggi è introvabile (qualche esemplare del 2005 è più facilmente rintracciabile). Le quotazioni si aggirano intorno ai 150.000 euro: poco più di una BMW 760Li appena uscita dal concessionario.

TENUTA DEL VALORE - Il consiglio è quello di acquistarla tra circa cinque anni, quando le quotazioni dovrebbero aver raggiunto il punto più basso. A quel punto i prezzi dovrebbero stabilizzarsi: stiamo pur sempre parlando della Mercedes più esclusiva del terzo millennio.

CONSUMO - 6,3 km/l. Imbarazzante, soprattutto in questo periodo di crisi.

GARANZIE - La copertura globale è scaduta nel 2008.

Maybach 57 (2004): pregi e difetti dell'ammiraglia tedesca

L'opinione dei lettori