• pubblicato il 28-12-2011

Top Five Usato: ammiraglie station wagon a benzina, quale scegliere

di Marco Coletto

Cinque proposte del 2006 a meno di 17.000 euro.

Spazio, eleganza e… risparmio. Questo offrono le ammiraglie station wagon a benzina: modelli poco apprezzati sul mercato dell'usato che si trovano a prezzo di saldo. I consumi sono parecchio elevati, certo, ma basta montare un impianto a gas per ridurre i costi di esercizio. Nella "top five" di questa settimana, vinta dalla BMW serie 5 Touring, abbiamo analizzato modelli del 2006 disponibili a meno di 17.000 euro.

La familiare bavarese ha superato agevolmente rivali provenienti da tutto il mondo: Stati Uniti (Chrysler 300 C Touring), Europa (Mercedes classe E S.W. e Volvo XC70) e Giappone (Subaru Legacy SW). Scopriamo insieme la classifica, che prende in considerazione potenze comprese tra 205 e 250 CV.

BMW 525i Touring Futura  72 punti
La grande station wagon di Monaco ha un propulsore povero di coppia capace di offrire consumi da record per la categoria: 11,2 km/l. Da nuova costava tantissimo (51.751 euro), oggi è introvabile. Le sue quotazioni si aggirano intorno ai 13.500 euro.

Mercedes E 280 S.W. Avantgarde 67 punti
Ideale per le famiglie numerose: oltre ad avere un bagagliaio immenso è molto affidabile ed è imbattibile nei lunghi tragitti autostradali. Trovarla è impossibile: se doveste rintracciarla mettete in conto una spesa di 11.300 euro.

Volvo XC70 2.5 T Summum  62 punti
Alti e bassi per la familiare "SUVveggiante" svedese: offre tanto spazio alla testa dei passeggeri posteriori e una spinta eccellente ai bassi regimi. Il propulsore - però - è povero di cavalli (209), penalizzato dalla presenza di un cambio manuale con sole cinque marce e rumoroso (ha solo cinque cilindri contro i sei offerti dalle rivali) alle alte velocità. Trovarla è abbastanza semplice: preparatevi a sborsare 15.500 euro.

3° Chrysler 300 C Touring 3.5  62 punti
Ingombrante (è lunga cinque metri) e tanto spaziosa (specialmente per le spalle e le gambe di chi si accomoda dietro). È l'unica del lotto ad offrire il cambio automatico standard, ha una dotazione di serie ricchissima (tutto compreso salvo gli interni in pelle, il navigatore satellitare e il tetto apribile) e un propulsore pieno di cavalli (249) e di coppia penalizzato dalla cilindrata elevata. Il bagagliaio è poco capiente quando si abbattono i sedili posteriori e il peso elevato penalizza l'agilità nelle curve e le prestazioni ("0-100" in 9,2 secondi). Da nuova era conveniente (47.091 euro), oggi si trova senza problemi a 16.500 euro.

Subaru Legacy SW 3.0R   52 punti
Su strada è divertentissima: merito delle dimensioni esterne contenute (4,72 metri di lunghezza), della tenuta di strada da urlo e di un motore boxer in grado di offrire prestazioni esaltanti (7 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h). In tutto il resto, però, delude: i passeggeri posteriori stanno scomodi, la dotazione di serie è incompleta (sensori di parcheggio non disponibili) e il propulsore, oltre a prediligere gli alti regimi, consuma parecchio (8,1 km/l).

Top Five Usato: ammiraglie station wagon a benzina, quale scegliere

L'opinione dei lettori