• pubblicato il 14-12-2011

Top Five Usato: berline a benzina, quale scegliere

di Marco Coletto

Cinque proposte del 2006 a meno di 17.000 euro. Vince la BMW serie 3.

Le berline a benzina del 2006 hanno un ottimo rapporto prezzo/prestazioni: vanno come delle schegge e hanno quotazioni inferiori a 17.000 euro. Nella "top five" di questa settimana, vinta dalla BMW serie 3, abbiamo analizzato cinque proposte a trazione anteriore, posteriore e integrale.

La "segmento D" bavarese ha superato facilmente l'Alfa Romeo 159, le "cugine" (sono realizzate sullo stesso pianale) Cadillac BLS e Saab 9-3 e la Mercedes classe C. Scopriamo insieme la classifica, che prende in considerazione potenze comprese tra 230 e 260 CV.

BMW 330i Eletta  80 punti
Quasi perfetta. Nonostante sia una berlina relativamente compatta (4,52 metri di lunghezza) ha un grande bagagliaio e regala tanto spazio alle gambe di chi si accomoda dietro. Molto affidabile, ha un motore a sei cilindri in linea che è la fine del mondo: sportivissimo (6,3 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) e parco (11,5 km/l). Potrebbe offrire una spinta più convincente anche ai bassi regimi. Difficile da trovare: mettete in conto una spesa di circa 16.000 euro.

Saab 9-3 Sport Sedan 2.8 V6 Turbo Aero 72 punti
Divertentissima da guidare, ha una dotazione di serie particolarmente ricca che comprende i fari allo xeno e gli interni in pelle. Il suo unico difetto è il prezzo: da nuova costava tanto (40.001 euro) e anche oggi (16.500, abbastanza semplice trovarla a queste cifre) non scherza.

Cadillac BLS 2.8 T V6 Elegance   67 punti
Il suo segreto è l'enorme quantità di coppia disponibile fin dai regimi più bassi mentre i problemi più grandi arrivano dagli ingombri esterni (4,68 metri di lunghezza non sono pochi). Da nuova era conveniente (37.641 euro), oggi è introvabile. Le quotazioni si aggirano intorno ai 14.000 euro.

Mercedes C 280 Sport AMG    67 punti
La berlina della Stella è ricca di qualità ma non è l'ideale per chi ha bisogno di spazio (in tre dietro si sta stretti) e nemmeno per chi cerca le prestazioni. Il propulsore è il meno potente del lotto (231 CV) e questo porta ad uno "0-100"  molto deludente (7,3 secondi). Impossibile da trovare, se doveste riuscirci preparatevi a sborsare 14.800 euro.

Alfa Romeo 159 3.2 JTS V6 Q4 Distinctive 49 punti
Con questo propulsore sotto il cofano la "segmento D" del Biscione non convince: l'unità è la più potente (260 CV) ma il divertimento, concentrato nella zona alta del contagiri, è penalizzato dal peso eccessivo, che incide anche sui consumi (8,9 km/l). Se la cava meglio nelle curve che nei lunghi viaggi autostradali, ha un bagagliaio minuscolo e una cilindrata pcoo attraente per chi vuole risparmiare sull'assicurazione RC Auto. Un pregio comune a tutta la gamma: il divano posteriore è molto accogliente.

Top Five Usato: berline a benzina, quale scegliere

L'opinione dei lettori