• pubblicato il 16-11-2011

Top Five Usato: citycar diesel a tre porte, quale scegliere

di Marco Coletto

Cinque proposte che consumano pochissimo: vince la Fiat 500 (anche sulla Smart)

Se la vostra priorità sono i consumi bassi puntate sulle citycar diesel a tre porte. Vetture agili nel traffico urbano in grado di percorrere tantissimi chilometri con un litro di gasolio.

Bastano meno di 10.000 euro per portarsi a casa i modelli presenti nella "top five" di questa settimana, relativa a vetture del 2009 e vinta dalla Fiat 500.

La baby torinese ha superato una rivale tedesca - la Smart fortwo - e tre francesi: Citroën C1, Peugeot 107 e Renault Twingo. Scopriamo insieme la classifica.

Fiat 500 1.3 MJT Pop (73 punti)

È l'unica del lotto ad avere ottenuto cinque stelle nei crash-test Euro NCAP ed è la sola ad offrire un propulsore Euro 5.

I suoi punti di forza, però, non finiscono qui: la dotazione di serie è infatti particolarmente ricca (airbag per le ginocchia, autoradio e filtro antiparticolato) e il propulsore è elastico e vivace (12,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h). Nonostante sia una citycar se la cava anche nei lunghi viaggi autostradali.

Si trova facilmente a 9.300 euro circa.

Peugeot 107 1.4 HDi 3p. Plaisir (72 punti)

Da nuova costava poco (11.996 euro), oggi è introvabile visto che la maggior parte delle persone ha preferito la più versatile versione a cinque porte.

Le quotazioni si aggirano intorno agli 8.000 euro ma di serie non ha nulla.

Renault Twingo 1.5 dCi Sport & Sound (71 punti)

Le dimensioni esterne ingombranti (è lunga 3,60 metri) le consentono di offrire un grande spazio alle spalle e alle gambe di chi si accomoda dietro e un bagagliaio capiente.

Il propulsore è vivace ai bassi regimi e ricco di coppia ma è penalizzato da una cilindrata elevata e da consumi non proprio contenuti: 23,3 km/l.

Si trova facilmente di seconda mano a 8.200 euro.

Citroën C1 1.4 HDi 3p. (71 punti)

Anche la citycar del Double Chevron (che non offre molti centimetri alla testa di chi siede dietro) è praticamente impossibile da trovare sul mercato di seconda mano.

Le quotazioni sono identiche (8.000 euro) a quelle della gemella Peugeot 107 ma i clienti hanno preferito acquistare le versioni a benzina (che consumano comunque poco) dotate di porte posteriori.

Smart fortwo 800 cdi pure (63 punti)

Cominciamo dai pregi: le dimensioni contenute (2,70 metri di lunghezza), la grande agilità che riesce ad offrire nel traffico, la cilindrata "mignon" per risparmiare sull'RC Auto, il cambio automatico di serie per aumentare il comfort, l'elevata tenuta del valore dell'usato (con 8.000 euro è vostra e con il passare degli anni i prezzi scenderanno meno delle rivali) e i consumi estremamente bassi (30,3 km/l).

Eppure tutto questo non basta per togliersi dall'ultimo posto.

Due posti secchi sono troppo pochi per avventurarsi in città e il propulsore a tre cilindri è rumoroso, fiacco e povero di coppia. Ha una velocità massima di soli 135 km/h (meglio non andare in autostrada), accelera da 0 a 100 km/h in quasi venti secondi (19,8 per l'esattezza) e comincia ad essere vivace solo intorno ai 2.000 giri.

Top Five Usato: citycar diesel a tre porte, quale scegliere

L'opinione dei lettori