• pubblicato il 17-03-2014

Abarth 500 (2012): pregi e difetti della citycar sportiva torinese

di Marco Coletto

Costa poco meno di un esemplare nuovo ma almeno è in pronta consegna

Chi acquista una Abarth 500 del 2012 non lo fa per risparmiare visto che le quotazioni sono molto simili a quelle di un modello nuovo (stiamo parlando di un’auto particolarmente richiesta). Rivolgersi ad un esemplare usato non troppo vecchio, però, consente di evitare (se non si hanno in mente particolari personalizzazioni) i lunghi tempi di attesa. Scopriamo i pregi e i difetti della citycar sportiva torinese.

Pregi

Finitura

A bordo si respira un’atmosfera “racing” arricchita da materiali qualitativamente impeccabili.

Posto guida

Eccellente. Peccato solo per il volante un po’ troppo orizzontale.

Climatizzazione

L’impianto, potente ed efficace, è anche semplice da comandare.

Sospensioni

Gli ammortizzatori hanno una taratura dura, ed è giusto così. Ma nei lunghi viaggi sanno regalare un comfort inaspettato.

Rumorosità

Il sound accattivante penetra nell’abitacolo regalando veri brividi di piacere.

Motore

Il 1.4 Turbo T-Jet Euro 5 è ricco di cavalli (135) e di coppia (206 Nm) e ha oltretutto una cilindrata contenuta che consente di risparmiare al momento di stipulare una polizza RC Auto. La spinta inizia ad essere corposa già intorno ai 3.000 giri e si esaurisce una volta raggiunta quota 6.000.

Cambio

La trasmissione manuale a cinque marce - ottimamente rapportata - ha una leva ergonomica e maneggevole.

Sterzo

Sensibile al punto giusto, consente di pennellare le curve.

Prestazioni

La Abarth 500 è una citycar cattivissima: 205 km/h e 7,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Completa: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia, ESP e controllo di trazione.

Visibilità

Impossibile sbagliare una manovra di parcheggio con un’auto così piccola (3,66 metri di lunghezza). Tuttavia non è semplice vedere dove finisce la coda bombata.

Freni

L’impianto è potente e non si stanca neanche dopo un uso intenso.

Tenuta di strada

Inchiodata all’asfalto e agilissima nelle curve: difficile chiedere di più.

Tenuta del valore

La Abarth 500 è richiestissima e per questo motivo le sue quotazioni sono destinare a calare molto lentamente. Un affare per chi ne possiede una, un po’ meno per chi intende acquistarne una di seconda mano.

Difetti

Abitabilità

Lo spazio a disposizione delle spalle e delle gambe di chi si accomoda dietro è carente. In compenso i centimetri per la testa non sono pochi (a meno che non superiate il metro e ottanta di altezza).

Dotazione di serie

Autoradio con Bluetooth, cerchi in lega, climatizzatore e sensori di parcheggio: da una citycar che supera abbondantemente quota 15.000 euro ci si aspetta qualcosa di più.

Capacità bagagliaio

185 litri sono un valore inadeguato alle esigenze di una coppia.

Prezzo

Da nuova costava parecchio (17.600 euro) e anche oggi è impossibile trovare un esemplare ben tenuto a meno di 16.000 euro: poco più di una Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo 105 CV S appena uscita dal concessionario.

Consumo

15,4 km/l dichiarati: con una guida allegra si fatica a stare sopra quota 10.

Garanzie

La copertura globale terminerà quest’anno (dipende dal mese di immatricolazione), quella sulla verniciatura nel 2015 e quella sulla corrosione nel 2020.

Scopri tutto il listino Abarth.

Abarth 500 (2012): pregi e difetti della citycar sportiva torinese

L'opinione dei lettori