• pubblicato il 04-03-2013

Audi A3 2.0 TDI 170 CV (2008): pregi e difetti della compatta tedesca

di Marco Coletto

Ben rifinita, poco assetata e già Euro 5: si acquista con meno di 15.000 euro ma è difficile da trovare

L'Audi A3 2.0 TDI 170 CV del 2008 è una compatta interessante per chi vuole un mezzo moderno e raffinato. Le quotazioni della versione "base" Attraction non superano i 15.000 euro ma questo allestimento è davvero difficile da trovare sul mercato dell'usato. Scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Pregi

Finitura

Per quanto riguarda la qualità è praticamente impossibile trovare un difetto alla "segmento C" dei quattro anelli. Plastiche impeccabili e assemblaggi magistrali.

Dotazione di serie

Completa, anche se non ricca: autoradio, cerchi in lega e climatizzatore.

Capacità bagagliaio

350 litri che diventano 1.080 quando si abbattono i sedili posteriori. Se vi sta nascendo un figlio non è necessario cambiare auto: il vano è spazioso quanto basta per accogliere anche le borse del nuovo arrivato.

Posto guida

Posizione di seduta sportiva, sedile avvolgente e pedaliera allineata al volante. Promossa.

Climatizzazione

Senza infamia e senza lode.

Sospensioni

Pur avendo una taratura tendente al rigido gli ammortizzatori riescono ad assorbire in maniera impeccabile le sconnessioni dell'asfalto.

Rumorosità

L'abitacolo isola molto bene dai rumori (comunque mai fastidiosi) provenienti dal cofano. La A3 se la cava egregiamente nei lunghi viaggi.

Motore

Il 2.0 turbodiesel TDI da 170 CV e 350 Nm di coppia è già Euro 5 e offre una spinta davvero convincente. Pronto già sotto i 2.000 giri, non disdegna di allungare oltre quota 4.000.

Cambio

La trasmissione manuale a sei rapporti è esente da critiche. L'ultima marcia di riposo garantisce consumi bassissimi.

Sterzo

Il comando è perfetto per chi cerca il comfort. Gli amanti del piacere di guida potrebbero invece trovarlo poco reattivo.

Prestazioni

Nella media della categoria: 224 km/h di velocità massima e 8,0 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Dotazione di sicurezza

Nella norma: airbag frontali, laterali e a tendina e controlli di stabilità e trazione. Senza dimenticare le quattro stelle ottenute nei crash test Euro NCAP (tre nell'urto pedone).

Visibilità

Parcheggiare un'Audi A3 è abbastanza semplice, nonostante le superfici vetrate non siano molto ampie.

Freni

Vale lo stesso discorso fatto per lo sterzo: l'impianto non è molto potente ma soddisfa le esigenze del 90% degli automobilisti.

Tenuta di strada

Il pianale condiviso con la precedente generazione della Golf è garanzia di sicurezza. Il comportamento stradale neutro - tendente al sottosterzo ma solo quando si esagera parecchio con la velocità - non mette mai in difficoltà il guidatore.

Prezzo

Da nuova era abbastanza cara (28.401 euro), anche se non in maniera esagerata. Oggi l'allestimento "entry-level" Attraction è introvabile - la maggioranza dei clienti ha preferito spendere qualcosa in più per le più versatili varianti Sportback a cinque porte - e le sue quotazioni recitano 13.400 euro: poco meno di una Skoda Rapid 1.2 Active appena uscita dal concessionario.

Tenuta del valore

Nonostante i cinque anni di età l'Audi A3 2.0 TDI 170 CV Attraction è un'auto dall'impostazione moderna. Il motore Euro 5 la rende molto appetibile sul mercato delle vetture di seconda mano, così come i quattro anelli sul cofano.

Consumo

19,2 km/l per una compatta a gasolio da 170 CV sono un valore eccezionale.

Difetti

Abitabilità

I passeggeri posteriori hanno pochi centimetri a disposizione della testa.

Garanzie

La copertura globale è terminata nel 2010 mentre quella sulla verniciatura nel 2011. Ancora valida, fino al 2020, la protezione sulla corrosione.

Scopri tutto il listino Audi.

Audi A3 2.0 TDI 170 CV (2008): pregi e difetti della compatta tedesca

L'opinione dei lettori