Usato

Bentley Brooklands (2008): pregi e difetti della supercar britannica

Una delle auto più esclusive dello scorso decennio

La seconda generazione della Bentley Brooklands – nata nel 2008 – è una delle auto più esclusive dello scorso decennio: un’elegante e raffinata coupé prodotta in soli 550 esemplari e realizzata sulla stessa base dell’ammiraglia Arnage e della cabriolet Azure. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della supercar britannica, una sportiva moderna e introvabile (le quotazioni sfiorano i 150.000 euro) che ha mantenuto però forti legami con il passato pre-Volkswagen.

I pregi della Bentley Brooklands del 2008

Abitabilità

Due porte e quattro posti comodi: facile ricavare un abitacolo spazioso in un’auto lunga quasi cinque metri e mezzo (5,41, per l’esattezza).

Finitura

Poche auto sanno essere così eleganti: materiali pregiati (pelle, legno, metallo) assemblati a mano.

Dotazione di serie

Si fa prima a dire quello che manca sulla Bentley Brooklands: il tetto apribile.

Posto guida

La Bentley Brooklands offre un sedile comodissimo (ma non molto contenitivo) e un’atmosfera tanto raffinata quanto sportiva.

Climatizzazione

Impianto potente penalizzato da bocchette piccole e da pulsanti minuscoli.

Sospensioni

La taratura non troppo morbida degli ammortizzatori è un giusto compromesso tra piacere di guida e comfort.

Rumorosità

La Bentley Brooklands è discreta alle andature rilassate e mostra i muscoli solo quando si preme forte il pedale dell’acceleratore.

Motore

Il propulsore 6.750 V8 Euro 4 sovralimentato da 537 CV ha una coppia impressionante (1.050 Nm) e mostra le cose migliori sopra i 3.000 giri. Non eccezionale l’allungo.

Cambio

La trasmissione automatica a sei rapporti della Bentley Brooklands è più adatta alla guida rilassata che a quella sportiva.

Sterzo

Come il cambio: se la cava meglio alle basse andature.

Prestazioni

Notevoli: 296 km/h di velocità massima e 5,3 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

Completa: airbag frontali, laterali e a tendina e controlli di stabilità e trazione.

Freni

Potenti ma soggetti ad affaticamento.

Tenuta del valore

Elevata.

I difetti della Bentley Brooklands del 2008

Capacità bagagliaio

400 litri: migliorabile.

Visibilità

Parcheggiare una Bentley Brooklands non è semplice: per fortuna ci sono i sensori.

Tenuta di strada

Poco agile nelle curve a causa del peso elevato (oltre 2,5 tonnellate).

Prezzo

Da nuova nel 2008 la Bentley Brooklands costava 365.000 euro. Oggi è introvabile (chi ce l’ha se la tiene ben stretta) e le sue quotazioni recitano 137.000 euro: poco più di una BMW M6 Coupé appena uscita dal concessionario.

Consumo

La Bentley Brooklands beve come una spugna: 5,1 km/l dichiarati.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono scadute nel 2011.

Auto Story

La storia delle coupé moderne Bentley

Eleganza e prestazioni in puro stile "british"

Il mondo Bentley

Bentley Continental GT (2007): pregi e difetti della supercar britannica

Bentley Continental GTC (2006): pregi e difetti della cabriolet britannica

Bentley Continental GT Speed: tutti i numeri

Bentley Arnage (1998): due facce della stessa ammiraglia

Bentley Azure (2006): cinque buone ragioni per acquistarla (e cinque per non farlo)