• pubblicato il 21-01-2013

Bentley Continental GTC (2006): pregi e difetti della cabriolet britannica

di Marco Coletto

Un gioiello introvabile creato per chi vuole apparire

La Bentley Continental GTC è un mezzo per chi vuole apparire: non è un caso, infatti, che sia stata negli scorsi anni una delle auto più amate dai VIP. Sotto la pelle della supercar britannica, tuttavia, si nasconde tanta sostanza: un propulsore potentissimo e un abitacolo lussoso come pochi altri. Un esemplare del 2006 della cabriolet inglese ha quotazioni che si aggirano intorno ai 120.000 euro ma è impossibile da trovare: chi in passato ha acquistato un mezzo del genere se lo tiene ben stretto. Scopriamo i suoi pregi e i difetti.

Pregi

Abitabilità

I due posti anteriori sono molto comodi, chi si accomoda dietro deve invece fare i conti con un abitacolo poco spazioso.

Finitura

La qualità dei materiali utilizzati e degli assemblaggi rasenta la perfezione. Impossibile trovare un difetto, neanche volendo.

Dotazione di serie

Si fa prima a dire quello che manca: niente.

Capacità bagagliaio

260 litri sono un valore più che sufficiente per una coppia.

Posto guida

Elegantissimo, raffinato ma un po' angusto per le gambe degli automobilisti più alti. I comandi si trovano tutti dove devono essere.

Climatizzazione

L'impianto, potente ed efficace, merita solo elogi.

Sospensioni

Gli ammortizzatori autoregolabili consentono di assorbire qualsiasi sconnessione garantendo un comfort da dieci e lode.

Rumorosità

Il sound del propulsore è una soave melodia, mai fastidiosa, percepibile nell'abitacolo.

Motore

Il 6.0 W12 da 559 CV e 650 Nm di coppia offre una spinta impressionante già da 1.000 giri. Merito della doppia sovralimentazione.

Cambio

La trasmissione automatica a sei rapporti ha una doppia anima: offre passaggi marcia fluidi nella guida normale ma quando si esagera con l'acceleratore risponde in maniera adeguata.

Sterzo

Il comando è preciso e diretto e delude solamente nella guida aggressiva.

Prestazioni

Impressionanti: 312 km/h di velocità massima e 5,1 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Dotazione di sicurezza

Mancano solo gli airbag per la testa.

Freni

I voluminosi dischi riescono ad arrestare senza problemi un'auto che pesa quasi 2,5 tonnellate.

Tenuta di strada

Goffa in pista, rassicurante in tutte le altre situazioni. La Continental GTC resta tendenzialmente un'auto da gustarsi in rettilineo o - lentamente - sulle curve delle strade costiere.

Prezzo

Da nuova costava 206.000 euro, oggi è impossibile da trovare (chi l'ha acquistata sette anni fa l'ha conservata). Le quotazioni ufficiali recitano 119.000 euro (non molti per un'auto da oltre 550 cavalli): quanto una Porsche 911 Carrera S Cabriolet appena uscita dal concessionario.

Tenuta del valore

In sette anni ha conservato oltre la metà del valore: ha un futuro assicurato come storica e il suo prezzo è destinato a calare, anche se non in modo esagerato.

Difetti

Visibilità

Parcheggiare un'auto lunga 4,80 metri non è mai semplice, soprattutto se bisogna fare i conti con un cofano lunghissimo e (a capote chiusa) con un lunotto che potrebbe essere più ampio.

Consumo

5,8 km/l dichiarati, molti di meno se si schiaccia forte sul pedale del gas.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono terminate nel 2009.

Scopri tutto il listino Bentley.

Bentley Continental GTC (2006): pregi e difetti della cabriolet britannica

L'opinione dei lettori