Usato

BMW 525i (2004)

Elegante, originale e sportiva.

di Marco Coletto -
BMW serie 5

La BMW 525i Futura del 2004 è un’ammiraglia completa. Elegante, originale nello stile e con una serie di contenuti di altissimo livello. Difficile trovare una variante a quattro porte con questo motore: nel caso riusciate a rintracciarla preparatevi a sborsare meno di 11.000 euro. Scopriamo i pregi e i difetti.

ABITABILITÀ – I passeggeri posteriori hanno a disposizione tanti centimetri per le spalle e per la testa.

FINITURA – Si sarebbe potuto fare meglio, soprattutto considerando che stiamo parlando di una grande berlina firmata BMW.

DOTAZIONE DI SERIE – Completa: autoradio, cerchi in lega, climatizzatore, fari allo xeno, navigatore satellitare e sedili regolabili elettricamente.

CAPACITÀ BAGAGLIAIO – Il vano di 520 litri ha una forma regolare e può ospitare senza problemi le valigie di tutti gli occupanti del veicolo.

POSTO GUIDA – Semplicemente perfetto: basta un attimo per trovare la giusta regolazione del sedile (comodo) e del volante.

CLIMATIZZAZIONE – Senza infamia e senza lode: comandi ergonomici.

SOSPENSIONI – Confortevoli ma comunque in grado di garantire un comportamento stradale quasi sportivo.

RUMOROSITÀ – Inesistente: merito del propulsore e dell’abitacolo perfettamente insonorizzato.

MOTORE – Il 2.5 Euro 4 da 192 CV e 245 Nm di coppia è molto pronto ai bassi regimi (si scatena già a quota 3.000 giri) e offre sei cilindri disposti in linea: una delle migliori “architetture” disponibili in questo segmento.

CAMBIO – La trasmissione manuale a sei marce è penalizzata da una frizione dura: meglio puntare sugli esemplari automatici (il sovrapprezzo era di 1.360 euro).

STERZO – Rapido e preciso: mai in difficoltà.

PRESTAZIONI – Entusiasmanti: 238 km/h di velocità massima e 7,9 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

DOTAZIONE DI SICUREZZA – C’è tutto il necessario: airbag frontali, laterali e a tendina e controlli di stabilità e trazione.

VISIBILITÀ – Penalizzata dai montanti posteriori: per fortuna che i sensori di parcheggio sono di serie.

FRENI – Efficaci e sempre pronti.

TENUTA DI STRADA – Il punto di forza della BMW serie 5 è l’agilità. Affronta le curve come una berlina più compatta nonostante sia lunga oltre 4,80 metri.

PREZZO – Da nuova costava parecchio: 46.951 euro. Oggi si trova con difficoltà a 10.750 euro: quanto una Fiat Panda 1.2 discretamente accessoriata appena uscita dal concessionario.

TENUTA DEL VALORE – Le ammiraglie a benzina con la coda non sono mai particolarmente apprezzate ma in questo caso a mantenere alto il prezzo ci pensa il marchio sul cofano.

CONSUMO – 10,6 km/l. Niente male per un’auto da quasi 200 cavalli.

GARANZIE – Tutte scadute: quella globale nel 2006, quella sulle parti lubrificate nel 2008 e quella sulla corrosione nel 2010.