• pubblicato il 03-02-2014

BMW X5 xDrive30d (2010): pregi e difetti della SUV tedesca

di Marco Coletto

Spazio ed eleganza a poco più di 30.000 euro

La BMW X5 xDrive30d del 2010 è ancora oggi - nonostante l’arrivo della nuova generazione - una delle SUV “premium” più desiderate. Spaziosa ed elegante, si trova facilmente a poco più di 30.000 euro: un vero affare per chi non è interessato all’ultimo modello. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della 4x4 tedesca.

Pregi

Abitabilità

L’abitacolo è molto spazioso. Alcuni esemplari montano addirittura una terza fila di sedili (optional).

Finitura

La plancia è realizzata con materiali di qualità ottimamente assemblati.

Dotazione di serie

Ricca fin dall’allestimento base: autoradio, cambio automatico, cerchi in lega, climatizzatore, sedili regolabili elettricamente e sospensioni posteriori autolivellanti.

Capacità bagagliaio

Il punto di forza della X5: 620 litri che diventano 1.750 quando si abbattono i sedili posteriori. Difficile trovare di meglio in questo segmento.

Posto guida

Sedile comodo e ricco di regolazioni, pochi comandi sulla plancia e ben posizionati.

Climatizzazione

L’impianto è estremamente potente e i pulsanti per gestirlo sono a portata di mano.

Sospensioni

Gli ammortizzatori hanno una taratura tendente al rigido che garantisce un buon piacere di guida senza pregiudicare più di tanto il comfort.

Rumorosità

Il propulsore ha un sound marcato ma l’abitacolo ben insonorizzato compensa.

Motore

Il 3.0 turbodiesel Euro 5 da 245 CV e 540 Nm di coppia inizia a spingere forte già sotto i 2.000 giri.

Cambio

La trasmissione automatica a otto rapporti è una delle migliori nel segmento. I passaggi marcia sono praticamente inavvertibili.

Sterzo

Il comando è preciso quasi come quello di una sportiva. Solo il baricentro alto fa capire che ci si trova a bordo di una Sport Utility.

Prestazioni

Adeguate al tipo di vettura: 210 km/h di velocità massima e 7,6 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

C’è tutto quello che serve: airbag frontali, laterali e a tendina, controlli di stabilità e trazione e cinque stelle nei crash test Euro NCAP.

Visibilità

Per essere una vettura lunga più di 4,80 metri è abbastanza semplice da parcheggiare. Meglio comunque farsi aiutare dai sensori: erano di serie sulle lussuose versioni Futura ma la stragrande maggioranza degli esemplari disponibili sul mercato dell’usato li possiede.

Freni

Potenti ed efficaci in qualsiasi condizione.

Tenuta di strada

Eccezionale: la grande Sport Utility bavarese è costantemente incollata all’asfalto e non mette mai in difficoltà nemmeno nelle curve prese a forte velocità.

Prezzo

Un esemplare ben accessoriato nuovo costava oltre 60.000 euro, oggi si porta a casa con poco più di 30.000 euro. Quanto una Nissan Qashqai 2.0 dCi Tekna appena uscita dal concessionario.

Tenuta del valore

La seconda generazione della BMW X5 è amatissima e per questa ragione trova in poco tempo un acquirente. Le quotazioni non dovrebbero calare tantissimo nei prossimi tre anni.

Consumo

Nella media della categoria: 13,5 km/l dichiarati.

Garanzie

Fino al 2014 è prevista una protezione su sterzo, cambio, differenziale e motore (a patto che non siano stati superati i 150.000 km). La copertura sulla verniciatura è scaduta nel 2013 mentre quella sulla corrosione è ancora valida fino al 2022.

Scopri tutto il listino dell'usato BMW.

BMW X5 xDrive30d (2010): pregi e difetti della SUV tedesca

L'opinione dei lettori