• pubblicato il 23-04-2012

Cadillac STS 4.6 V8 (2006): pregi e difetti dell'ammiraglia americana

di Marco Coletto

Lusso, spazio e prestazioni a meno di 25.000 euro.

Nel 2006 la STS era l'ammiraglia più elegante presente nei listini Cadillac. La versione più pregiata, la 4.6 V8 Sport Luxury, unisce lusso e prestazioni e si porta a casa con meno di 25.000 euro. Peccato che sia introvabile. Scopriamo i pregi e i difetti.

ABITABILITÀ - Ingombrante fuori (4,99 metri di lunghezza), spaziosa dentro (specialmente nella zona della testa e delle gambe di chi si accomoda dietro). In tre sul divano, però, si sta strettini.

FINITURA - Deludente: i materiali usati non convincerebbero nemmeno su una berlina e gli assemblaggi mostrano il fianco a numerose critiche.

DOTAZIONE DI SERIE - Si fa prima a dire quello che le manca: il tetto apribile e la vernice metallizzata (che erano comunque optional).

CAPACITÀ BAGAGLIAIO - 450 litri: un valore appena sufficiente per una coppia con un paio di figli. Si sarebbe potuto fare meglio.

POSTO GUIDA - I sedili sono molto confortevoli ma non è semplice prendere confidenza con i comandi presenti sulla plancia.

CLIMATIZZAZIONE - Non fatevi ingannare dalle bocchette sottili: l'impianto ha una potenza sbalorditiva (come su tutte le auto "yankee") e impiega pochissimo a raffreddare o riscaldare l'abitacolo.

SOSPENSIONI - Morbide ma non troppo: ideali per macinare chilometri in autostrada.

RUMOROSITÀ - Quando si viaggia ad andature tranquille il propulsore ha un sound ovattato, se si cerca la sportività offre una colonna sonora entusiasmante.

MOTORE - Il 4.6 V8 Euro 4 da 324 CV e 459 Nm di coppia ha una cilindrata poco adatta all'Italia e si scatena solo quando si superano i 4.000 giri. Sotto questa soglia se la cava comunque egregiamente.

CAMBIO - La trasmissione automatica a cinque rapporti è molto fluida nei passaggi marcia ma tutt'altro che rapida.

STERZO - Poco comunicativo: nelle strade con molte curve è difficile divertirsi davvero.

PRESTAZIONI - Sorprendenti: 250 km/h di velocità massima e 6,2 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

DOTAZIONE DI SICUREZZA - Airbag frontali, laterali e a tendina e controlli di stabilità e trazione. C'è tutto quello che serve.

VISIBILITÀ - La coda alta e le dimensioni "extralarge" non sono di grande aiuto nei parcheggi. Per fortuna che i sensori erano di serie.

FRENI - L'impianto lavora molto bene e solo dopo un uso intenso tende ad affaticarsi.

TENUTA DI STRADA - Nelle curve prese a velocità sostenuta la STS non mostra segni di difficoltà ma allo stesso tempo non regala una sensazione di vera sicurezza: meglio non esagerare.

PREZZO - Da nuova costava 64.101 euro, oggi è introvabile. Le quotazioni si aggirano intorno ai 24.100 euro: quanto una Peugeot 508 1.6 VTi appena uscita dal concessionario.

TENUTA DEL VALORE - Le Cadillac STS sono molto rare ma l'elevata cubatura del propulsore (oltretutto a benzina) e lo scarso appeal del marchio in Europa non aiutano a mantenere alte le quotazioni.

CONSUMO - Imbarazzante: 6,9 km/l dichiarati. Un valore facilmente migliorabile guidando a velocità da Codice.

GARANZIE - La copertura globale è terminata nel 2009 mentre quella sulla corrosione scadrà quest'anno (dipende dal mese di immatricolazione).

Cadillac STS 4.6 V8 (2006): pregi e difetti dell'ammiraglia americana

L'opinione dei lettori