• pubblicato il 05-10-2012

Chevrolet Epica 2.5 (2006): pregi e difetti dell'ammiraglia coreana

di Marco Coletto

La berlinona asiatica offre tanto spazio e l'impianto a GPL a meno di 7.000 euro

La Chevrolet Epica è un'auto adatta a chi non ha un grosso budget ma necessita di una vettura spaziosa e confortevole. Un esemplare del 2005 dell'ammiraglia coreana a GPL dotata di un propulsore 2.5 si porta a casa con meno di 7.000 euro ma è introvabile. Scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Pregi

Abitabilità

Lo spazio a disposizione delle gambe dei passeggeri posteriori è interessante: merito del passo di 2,70 metri.

Finitura

I materiali utilizzati per la plancia non sono il massimo ma la qualità degli assemblaggi non lascia spazio a critiche.

Dotazione di serie

Completissima: autoradio, cambio automatico, cerchi in lega, climatizzatore, fendinebbia, interni in pelle, sedili regolabili elettricamente e sensori di parcheggio.

Capacità bagagliaio

480 litri sono più che sufficienti a soddisfare le esigenze di una famiglia con due figli.

Climatizzazione

Non seduce e non delude.

Sospensioni

Morbide quanto basta per assicurare al guidatore e ai passeggeri un comfort di altissimo livello.

Rumorosità

Il propulsore a sei cilindri ha un sound interessante e non fastidioso. L'abitacolo, oltretutto, è insonorizzato alla perfezione.

Freni

Per ottenere buone prestazioni bisogna pigiare con forza sul pedale.

Prezzo

Da nuova costava 25.651 euro, oggi è introvabile. Le quotazioni si aggirano intorno ai 6.600 euro.

Difetti

Posto guida

Il sedile è scomodo e poco contenitivo e nonostante le numerose regolazioni la posizione di seduta resta sempre un po' troppo rialzata.

Motore

Il 2.5 Euro 4 a GPL a sei cilindri in linea da 156 CV e 237 Nm di coppia inizia ad offrire una spinta interessante solo una volta superati i 4.000 giri.

Cambio

La trasmissione automatica a cinque rapporti - più adatta ad una guida rilassata - è lenta, ma tutt'altro che brusca, nei passaggi marcia.

Sterzo

Il difetto più importante della vettura: il comando manca di sensibilità e risulta sempre difficile capire se le ruote seguono perfettamente gli ordini impartiti.

Prestazioni

209 km/h di velocità massima e 9,9 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Non è l'auto adatta a chi cerca un po' di brio ma è perfetta se la comodità è in cima alla lista delle vostre priorità a quattro ruote.

Dotazione di sicurezza

Troppi alti e bassi: gli airbag frontali, laterali e a tendina erano compresi nel prezzo insieme al controllo di trazione mentre l'ESP non era nemmeno disponibile come optional.

Visibilità

La coda rialzata e la lunghezza considerevole (4,81 metri) non sono di grande aiuto nei posteggi. Per fortuna ci sono i sensori...

Tenuta di strada

Nella guida di tutti i giorni se la cava bene, se si cerca un po' di brio il sottosterzo comincia a diventare marcato. Peccato per l'assenza dell'ESP…

Tenuta del valore

Trovarla è un'impresa (la maggioranza dei pochi clienti ha preferito la più economica versione 2.0) così come trovare un acquirente interessato. Le ammiraglie coreane degli anni Duemila sono destinate ad essere dimenticate. il nostro consiglio, se la possedete, è di usarla fino alla fine del suo ciclo di vita.

Consumo

Parecchio elevato: 10,8 km/l.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono terminate nel 2009, quella sulla corrosione nel 2012 (dipende dal mese di immatricolazione).

Scopri tutto il listino Chevrolet.

Chevrolet Epica 2.5 (2006): pregi e difetti dell'ammiraglia coreana

L'opinione dei lettori