• pubblicato il 21-09-2015

Top Five Usato: compatte cinque porte turbodiesel, quale scegliere

Cinque proposte del 2012 a meno di 12.000 euro, vince la Peugeot 308

Le compatte cinque porte turbodiesel del 2012 - tutte già Euro 5 - sono un’ottima alternativa alle piccole, specialmente se - come nel caso delle vetture analizzate nella “top five” di questo mese (vinta dalla Peugeot 308) - possono vantare potenze contenute, costi di gestione ridotti e prezzi (che non superano i 12.000 euro) accessibili.

La “segmento C” transalpina ha superato abbastanza agevolmente due connazionali (Citroën C4 e Renault Mégane), la statunitense Ford Focus e la coreana Kia cee’d. Scopriamo insieme la classifica, che prende in considerazione modelli con potenze comprese tra 90 e 95 CV.

1° Peugeot 308 1.6 HDi Access   79 punti

Nonostante le dimensioni esterne compatte (4,28 metri di lunghezza, non è difficile trovarle un parcheggio) la Peugeot 308 1.6 HDi Access offre un mare di praticità: tanto spazio per la testa dei passeggeri posteriori più alti e un bagagliaio poco convincente in configurazione a cinque posti ma immenso quando si abbatte il divano.

Comoda, silenziosa e rifinita con cura, può vantare un motore piuttosto brioso (12,4 secondi sullo “0-100”) e si trova facilmente a 9.500 euro.

2° Citroën C4 1.6 HDi Attraction   74 punti

La Citroën C4 1.6 HDi Attraction condivide il pianale e il motore con la Peugeot 308 ma si differenzia dalla “cugina” per il bagagliaio (gigantesco con tutti i sedili occupati) e per un assetto che - a differenza del propulsore - privilegia il piacere di guida al comfort.

La “segmento C” del Double Chevron - l’unico modello presente in questa “top five” ad essere già sparito dal listino - si rintraccia senza problemi a 10.800 euro.

2° Renault Mégane 1.5 dCi 90 CV Wave 74 punti

I punti di forza della Renault Mégane 1.5 dCi 90 CV Wave? I consumi (25,0 km/l dichiarati, oltre 20 ottenibili con uno stile di guida tranquillo) e la dotazione di serie (che comprende, tra le altre cose, l’utile cruise control).

Facile da trovare di seconda mano a 9.200 euro, ha un bagagliaio poco sfruttabile in configurazione a due posti e un motore che potrebbe essere più “coppioso”.

4° Ford Focus 1.6 TDCi 95 CV   59 punti

Il motore della Ford Focus 1.6 TDCi 95 CV (simile a quello montato da Peugeot 308 e Citroën C4) è un piccolo gioiello ricco di cavalli e molto elastico ma anche un po’ troppo assetato di carburante (22,2 km/l).

La proposta più ingombrante della “cinquina” (è lunga 4,36 metri) pecca inoltre alla voce “finiture”. Da nuova, poi, costava parecchio e anche oggi (per esemplari ben tenuti, semplici da rintracciare, ci vogliono 11.300 euro) non scherza.

5° Kia cee’d 1.4 CRDi Active   58 punti

Prezzo interessante (le quotazioni recitano 8.300 euro ma è impossibile da trovare visto che i clienti hanno preferito giustamente optare per le più potenti 1.6 CRDi da 128 CV), garanzia valida fino al 2019 (a patto che non siano stati percorsi più di 150.000 km) e un motore pronto ai bassi regimi e con una cilindrata contenuta che permette di risparmiare sull’assicurazione RC Auto. La Kia cee’d 1.4 CRDi Active è ricca di pregi ma presenta anche numerosi difetti: scopriamoli insieme.

Gli assemblaggi dei pannelli della carrozzeria presentano alcune imprecisioni, in tre seduti dietro si sta stretti, il propulsore è piuttosto rumoroso alle alte velocità (e potrebbe “bere” meno gasolio) e nelle curve non guasterebbe un pizzico di agilità in più. Ultima, ma non meno importante, la scarna dotazione di serie dell’allestimento base Active.

Top Five Usato: compatte cinque porte turbodiesel, quale scegliere

L'opinione dei lettori