Usato

Top Five Usato: piccole tre porte a GPL, quale scegliere

Cinque piccole tre porte a GPL del 2013 a confronto: la Opel Corsa sconfigge Fiat Punto, Kia Rio, Peugeot 208 e Seat Ibiza

Le piccole tre porte a GPL sono auto perfette per chi vuole risparmiare al momento di fare il pieno ma allo stesso tempo non vuole rinunciare ad un pizzico di stile. Nella “top five” di questo mese – vinta dalla Opel Corsa – abbiamo analizzato cinque proposte del 2013 con quotazioni inferiori a 7.500 euro.

La “segmento B” tedesca ha superato quattro rivali molto valide (tutte hanno infatti conquistato la sufficienza): la nostra Fiat Punto, la coreana Kia Rio, la Peugeot 208 e la Seat Ibiza. Scopriamo insieme la classifica, che prende in considerazione modelli con potenze comprese tra 75 e 95 CV.

7.6
/10

1° Opel Corsa 1.2 3p. GPL-TECH Ecotec

La Opel Corsa 1.2 3p. GPL-TECH Ecotec può vantare un bagagliaio molto capiente quando si abbattono i sedili posteriori. Da nuova costava poco (12.830 euro) e oggi si trova senza problemi a 5.500 euro.

Il motore ha una cilindrata contenuta che consente di risparmiare sull’assicurazione RC Auto e consuma poco (14,7 km/l) ma delude alla voce “prestazioni”: ci vogliono infatti ben 13,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

6.6
/10

2° Kia Rio 1.2 3p. GPL Active

La Kia Rio 1.2 3p. GPL Active è una piccola a gas affidabile e costruita con cura ma introvabile che si acquista con 6.500 euro (più semplice rintracciare le più versatili varianti a cinque porte). Oltretutto ha una garanzia ancora valida (fino al 2020, a patto che non siano già stati percorsi più di 150.000 km).

Dotata di un bagagliaio ampio ma dalla forma poco regolare in configurazione a due posti, offre tanto spazio alle gambe dei passeggeri posteriori. Non particolarmente coinvolgente il comportamento stradale nelle curve.

6.5
/10

3° Peugeot 208 1.4 3p. GPL Access

La Peugeot 208 1.4 3p. GPL Access è l’unica vettura presente in questa “top five” a non essere guidabile dai neopatentati. Caratterizzata da una dotazione di serie povera (fendinebbia non disponibili neanche a pagamento e autoradio optional), si porta a casa con 6.600 euro ma è introvabile: la maggior parte dei clienti ha puntato giustamente sulle più costose e ricche Active.

Piccola fuori (solo 3,96 metri di lunghezza) ma con un divano largo che accoglie abbastanza comodamente tre persone, sa essere tanto comoda e silenziosa in autostrada quanto divertente da guidare nel misto. Il motore è potente (95 CV) ma beve: 11,8 km/l.

6.2
/10

4° Seat Ibiza 1.6 3p. Reference BI FUEL

Il punto di forza della Seat Ibiza 1.6 3p. Reference BI FUEL è il motore: un propulsore penalizzato dalla cilindrata elevata (che porta a prezzi più alti dell’assicurazione) che offre però una coppia notevole (145 Nm) e una spinta corposa ai bassi regimi.

Poco spaziosa per i passeggeri posteriori (gambe e testa in particolare) e per i bagagli, ha quotazioni che recitano 7.200 euro ma stiamo parlando di un’auto molto difficile da trovare. Le varianti a cinque porte hanno riscosso più successo.

6.0
/10

5° Fiat Punto 1.4 EasyPower 3p. Street

Nonostante l’ultimo posto in classifica la Fiat Punto 1.4 EasyPower 3p. Street resta una valida piccola a GPL, come dimostra il voto sufficiente.

Impossibile, però, non notare alcune note negative: l’affidabilità non eccezionale, le finiture poco curate, le dimensioni esterne ingombranti (4,07 metri di lunghezza) e il motore rumoroso e poco potente (77 CV). Da nuova, poi, costava tanto – 14.417 euro – mentre oggi le sue quotazioni recitano 5.000 euro (ma è introvabile, maggiormente reperibili le più ricche e costose versioni Lounge).