• pubblicato il 24-10-2016

Ford Fiesta 1.4 5p. (2008): pregi e difetti della piccola automatica dell'Ovale Blu

Auto valida (con un cambio migliorabile)

Nel 2008 la sesta generazione della Ford Fiesta conquistò gli automobilisti italiani ed europei: merito di un design riuscito e di contenuti moderni. La variante dotata di cambio automatico - l’unica abbinata ad un motore 1.4 a benzina - è introvabile (debuttò in listino alla fine di quell’anno ma le prime consegne iniziarono nel 2009) e le quotazioni della versione a cinque porte nell’allestimento “base” +  sono inferiori a 5.000 euro. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della piccola dell’Ovale Blu.

I pregi della Ford Fiesta 1.4 5p. del 2008

Abitabilità

La Ford Fiesta offre parecchi centimetri alle spalle e alle gambe dei passeggeri posteriori ma non è altrettanto convincente nella zona della testa.

Finitura

La plancia è realizzata con plastiche morbide e ben assemblate.

Posto guida

Difficile trovare una piccola più convincente: sedile avvolgente e ricco di regolazioni e pedaliera ben allineata. L’unica nota negativa riguarda i tasti della consolle centrale, troppi e poco intuitivi.

Sterzo

Un bel comando, preciso e sensibile.

Dotazione di sicurezza

Gli airbag frontali, laterali e per le ginocchia erano di serie, così come gli attacchi Isofix. I controlli di stabilità e trazione, però, si pagavano a parte.

Freni

L’impianto potente della Ford Fiesta regala una costante sensazione di sicurezza.

Tenuta di strada

La piccola dell’Ovale Blu è ancora oggi una delle “segmento B” più piacevoli da guidare: agile nelle curve e dotata di un assetto equilibrato.

Prezzo

Da nuova nel 2008 la Ford Fiesta+ 1.4 5p. costava poco (13.551 euro) e oggi è introvabile visto che le prime consegne della versione automatica sono iniziate ufficialmente nel 2009. Le quotazioni recitano 4.500 euro.

Tenuta del valore

La Fiesta è molto richiesta sul mercato dell’usato e la presenza di un (seppur obsoleto) cambio automatico potrebbe attirare molti automobilisti che non vogliono il pedale della frizione.

I difetti della Ford Fiesta 1.4 5p. del 2008

Dotazione di serie

L’allestimento “base” + della Ford Fiesta era molto povero: a parte il cambio automatico c’era ben poco compreso nel prezzo.

Capacità bagagliaio

Non eccezionale: 295 litri che diventano 979 quando si abbattono i sedili posteriori.

Climatizzazione

Sulla Ford Fiesta + l’impianto (potente ma con bocchette piccole e comandi posizionati un po’ troppo in basso) era optional. Male.

Sospensioni

Gli ammortizzatori rispondono in maniera un po’ troppo brusca sulle buche.

Rumorosità

Il sound agli alti regimi non è molto suadente.

Motore

Il 1.4 Euro 4 a benzina della Ford Fiesta automatica è ricco di cavalli (97 CV) ma povero di coppia (125 Nm) ed è oltretutto penalizzato da un’erogazione che privilegia gli alti regimi.

Cambio

La trasmissione automatica a quattro rapporti montata dalla Ford Fiesta 1.4 era obsoleta e incideva negativamente sulle prestazioni e sui consumi.

Prestazioni

Penalizzate dal cambio automatico: 166 km/h di velocità massima e 13,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Visibilità

Esistono delle “segmento B” più piccole della Ford Fiesta (lunga 3,95 metri) e più facili da parcheggiare: colpa dei montanti posteriori un po’ voluminosi.

Consumo

La Fiesta automatica “beve” tanto a causa dell’obsoleto cambio automatico: 15,4 km/l dichiarati.

Garanzie

La copertura globale è terminata nel 2010 mentre la protezione sulla corrosione scadrà nel 2020.

Scopri tutto il listino dell’usato Ford.

Ford Fiesta 1.4 5p. (2008): pregi e difetti della piccola automatica dell'Ovale Blu

L'opinione dei lettori