• pubblicato il 18-05-2015

Great Wall Hover 4x4 (2011): pregi e difetti della SUV cinese

La versione più lussuosa Super Luxury Sport costa poco più di 10.000 euro ma non è facile da trovare

Impossibile trovare una grande SUV usata a trazione integrale moderna più economica della Great Wall Hover 4x4: bastano infatti poco più di 10.000 euro per portarsi a casa la versione Super Luxury Sport, la più lussuosa nel 2011. Scopriamo insieme i pregi e i difetti di questa vettura piuttosto difficile da trovare (più semplice rintracciare le varianti meno ricche).

I pregi della Great Wall Hover 4x4 del 2011

Abitabilità

La Great Wall Hover è una SUV spaziosa: il divano posteriore potrebbe però essere più largo.

Dotazione di serie

L’allestimento Super Luxury Sport è ricco: autoradio con Bluetooth, cerchi in lega, climatizzatore automatico, fendinebbia, interni in pelle e sedile del guidatore regolabile elettricamente.

Capacità bagagliaio

Il vano della Great Wall Hover ha una capienza sufficiente per una famiglia non troppo numerosa: 400 litri che diventano 1.250 quando si abbattono i sedili posteriori.

Posto guida

La posizione di seduta rialzata consente di dominare il traffico ma i sedili non sono molto comodi e i comandi non brillano alla voce “ergonomia”.

Climatizzazione

L’impianto automatico della Great Wall Hover è penalizzato esclusivamente dai pulsanti scomodi.

Sospensioni

Molto rigide, come la maggior parte delle fuoristrada dure e pure.

Rumorosità

Marcata ma sopportabile in condizioni normali di guida. Particolarmente fastidiosa alle alte velocità.

Visibilità

Le ampie superfici vetrate e il sedile alto sono di grande aiuto nelle manovre.

Prezzo

La Great Wall Hover 4x4 Super Luxury Sport costava da nuova 23.175 euro e oggi è praticamente impossibile da trovare visto che la maggioranza dei clienti ha preferito optare per le varianti più economiche. Le quotazioni recitano 10.800 euro: poco meno di una Fiat Panda 1.2 Pop appena uscita dal concessionario.

I difetti della Great Wall Hover 4x4 del 2011

Finitura

La plancia della Great Wall Hover ha un design moderno ma presenta numerosi assemblaggi imperfetti ed è realizzata con materiali di qualità mediocre.

Motore

Il 2.4 Euro 4 a benzina di origine Mitsubishi da 126 CV e 200 Nm di coppia è un propulsore poco brioso che inizia ad offrire una spinta sufficiente verso quota 3.000 giri.

Cambio

La trasmissione manuale a cinque marce della Great Wall Hover 4x4 ha una leva poco maneggevole che tende ad impuntarsi spesso.

Sterzo

Il comando è privo di precisione e sensibilità: bisogna effettuare numerose correzioni quando si imposta una curva.

Prestazioni

Deludenti: 160 km/h di velocità massima e uno spunto tutt’altro che brioso.

Dotazione di sicurezza

Airbag frontali e nessun controllo elettronico: fate attenzione.

Freni

Impianto debole e sottodimensionato.

Tenuta di strada

L’assenza dell’ESP e del controllo della trazione e il baricentro alto sono un invito a moderare la velocità nelle curve.

Tenuta del valore

Le quotazioni della Great Wall Hover 4x4 sono destinate a scendere vertiginosamente nei prossimi anni: il segmento delle SUV è sempre molto apprezzato ma non quando si tratta di modelli a benzina provenienti dalla Cina.

Consumo

Esistono sportive di razza che si comportano meglio: 9,7 km/l.

La Cina e l'auto

Great Wall Hover 4x4 (2011): pregi e difetti della SUV cinese

L'opinione dei lettori