• pubblicato il 15-08-2016

Jaguar XJ 5.0 V8 S/C (2010): pregi e difetti dell'ammiraglia britannica

Lusso "british" a meno di 50.000 euro

La Jaguar XJ 5.0 V8 S/C (acronimo di Supercharged) era nel 2010 la versione più cattiva dell’ammiraglia britannica. Oggi bastano meno di 50.000 euro per acquistarla: peccato che sia introvabile. Scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

I pregi della Jaguar XJ 5.0 V8 S/C del 2010

Finiture

Qualche leggerissima imprecisione solo nelle zone più nascoste dell’abitacolo.

Dotazione di serie

L’allestimento Supersport, l’unico disponibile nel 2010 in abbinamento alla Jaguar XJ 5.0 V8 S/C, era molto completo: cambio automatico, cerchi in lega, climatizzatore automatico quadrizona, fari bixeno, impianto audio Bowers&Wilkins con Bluetooth, interni in pelle, navigatore, sedili riscaldabili, sensori di parcheggio, sintonizzatore TV con schermo dual view, sospensioni attive, specchietti retrovisori ripiegabili e tetto panoramico.

Capacità bagagliaio

Notevole: 520 litri.

Posto guida

Semplicemente perfetto: sedile comodo e comandi a portata di mano.

Climatizzazione

La Jaguar XJ 5.0 V8 S/C monta un eccellente impianto automatico quadrizona.

Sospensioni

Le sospensioni attive garantiscono un buon comfort in ogni situazione.

Rumorosità

Si viaggia accompagnati esclusivamente dal rombo sommesso del V8.

Sterzo

Comando preciso e sensibile.

Dotazione di sicurezza

Buona: airbag frontali, laterali e a tendina, attacchi Isofix e controlli di stabilità e trazione.

Freni

Potenti e mai in affanno.

Tenuta di strada

La Jaguar XJ è forse l’ammiraglia più agile in circolazione: merito del pianale in alluminio che ha permesso di ottenere un peso contenuto.

Consumo

Per essere un’ammiraglia a benzina da oltre 500 CV non beve molto (merito del peso ridotto): 8,3 km/l dichiarati.

I difetti della Jaguar XJ 5.0 V8 S/C del 2010

Abitabilità

Per essere un’ammiraglia lunga oltre cinque metri (5,12, per la precisione) la Jaguar XJ non offre molto spazio agli occupanti.

Motore

Il 5.0 V8 sovralimentato Euro 5 della Jaguar XJ non ha un sound molto gratificante ed è meno cattivo (510 CV e 625 Nm di coppia) ed elastico (sotto i 2.000 giri potrebbe essere più pronto) di quanto ci si potrebbe aspettare. In compenso ha una cilindrata relativamente non esagerata.

Cambio

La trasmissione automatica a 6 rapporti offre passaggi marcia un po’ bruschi.

Prestazioni

Esistono rivali che se la cavano meglio: 250 km/h di velocità massima e 4,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Visibilità

Parcheggiare una Jaguar XJ non è semplice e non solo per via degli ingombri esterni considerevoli. La particolare forma della coda non aiuta molto in manovra.

Prezzo

Da nuova la Jaguar XJ 5.0 V8 S/C costava tanto (140.451 euro) mentre oggi bastano 46.800 euro per acquistarla: poco meno di una BMW M140i appena uscita dal concessionario. Stiamo però parlando di un’auto introvabile: quasi tutti i clienti hanno preferito optare per le versioni diesel.

Tenuta del valore

Le quotazioni della Jaguar XJ 5.0 V8 S/C sono crollate in sei anni a causa del grosso motore a benzina. L’ammiraglia britannica, poi, non è molto richiesta sul mercato dell’usato: il pubblico preferisce le tedesche.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono terminate nel 2013 mentre quella sulla corrosione scadrà quest’anno (dipende dal mese di immatricolazione).

Scopri tutto il listino dell’usato Jaguar.


Jaguar XJ 5.0 V8 S/C (2010): pregi e difetti dell'ammiraglia britannica

L'opinione dei lettori