Usato

Jeep Wrangler 2.4 (2003)

Non serve andare veloci per divertirsi al volante.

di Marco Coletto -

Non è sempre necessario andare forte per divertirsi al volante. Prendete ad esempio la Jeep Wrangler 2.4: la fuoristrada americana (che si trova facilmente usata a circa 12.000 euro) non è un mostro di potenza ma è fenomenale nell’off-road. Altro che SUV. Scopriamo i pregi e i difetti di un esemplare del 2003.

ABITABILITÀ – Quattro posti, non molto comodi. L’abitacolo stretto costringe il guidatore ad una posizione di guida innaturale, con la portiera troppo vicina al braccio, e i due passeggeri posteriori non hanno molti centimetri all’altezza delle spalle.

FINITURA – Di basso livello, come nel 90% delle auto americane prodotte lo scorso decennio. Plastiche dure e assemblaggi imperfetti.

DOTAZIONE DI SERIE – Povera: autoradio, climatizzatore e poco altro.

CAPACITÀ BAGAGLIAIO – 326 litri che diventano 1.577 abbattendo i sedili posteriori. Un valore eccellente per un’auto lunga meno di quattro metri.

POSTO GUIDA – Angusto. La posizione di seduta rialzata permette di avere una buona visuale del traffico e i comandi sulla plancia sono abbastanza ergonomici.

CLIMATIZZAZIONE – L’impianto è potente ma con poche possibilità di regolazione.

SOSPENSIONI – Adatte per la guida in fuoristrada, un po’ troppo rigide quando si viaggia sull’asfalto.

RUMOROSITÀ – Evidente alle andature tranquille, peggiora ulteriormente quando si va forte.

MOTORE – Il propulsore 2.4 a quattro cilindri Euro 3 da 143 CV e 215 Nm di coppia non è un fulmine di guerra. Convince solo intorno ai 4.000 giri.

CAMBIO – La trasmissione manuale a cinque rapporti ha le ridotte ma la leva tende spesso ad impuntarsi.

STERZO – Il comando è leggero: ideale per l’off-road, meno sulle strade di tutti i giorni (troppo poco sensibile).

PRESTAZIONI – 164 km/h di velocità massima e 11,9 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Senza infamia e senza lode.

DOTAZIONE DI SICUREZZA – Scarsa: ci sono solo gli airbag frontali.

VISIBILITÀ – Le dimensioni esterne compatte (3,88 metri di lunghezza) aiutano nei parcheggi ma la ruota di scorta posteriore (che copre una piccola parte del lunotto) è fastidiosa.

FRENI – Privi di mordente: meglio non esagerare con la velocità.

TENUTA DI STRADA – Fenomenale sugli sterrati, nella norma sull’asfalto.

PREZZO – Da nuova costava 22.481 euro, oggi si trova con facilità a 12.000 euro. Quanto una Dacia Duster “base” appena uscita dal concessionario.

TENUTA DEL VALORE – Le vecchie Wrangler sono ancora oggi richiestissime: questo nonostante non siano disponibili con il motore diesel. Ecco spiegato un prezzo così alto a otto anni di distanza dalla prima immatricolazione.

CONSUMO – 9,6 km/l dichiarati. Imbarazzante.

GARANZIE – La copertura globale e quella sui lamierati esterni è terminata nel 2005, quella sui lamierati interni nel 2010.