Kia Rio Sedan
  • pubblicato il 24-08-2012

Kia Rio Sedan (2003): pregi e difetti della compatta a quattro porte coreana

di Marco Coletto

Costa solo 1.000 euro ma trovarla è impossibile

La Kia Rio Sedan del 2003 ha poco a che vedere con le ultime creazioni della Casa coreana: mentre i modelli attualmente in commercio hanno una qualità paragonabile alle vetture europee la versione a quattro porte della compatta asiatica puntava tutte le sue carte sul prezzo basso. Scopriamo i pregi e i difetti della versione "base" RS, introvabile (in quanto priva di climatizzatore) e con quotazioni pari a 1.000 euro.

Pregi

Abitabilità

L'abitacolo è spazioso quanto basta per accogliere senza problemi quattro persone. I più alti seduti dietro potrebbero lamentarsi per la carenza di centimetri a disposizione delle gambe.

Posto guida

Sedile confortevole, comandi ergonomici (solo quelli dell'impianto di aerazione sono posizionati un po' troppo in basso) e strumentazione ben visibile: promossa.

Sospensioni

Gli ammortizzatori hanno una taratura piacevolmente soffice che permette alla compatta coreana di affrontare le superfici sconnesse senza affaticare il guidatore.

Cambio

La trasmissione manuale a cinque marce se la cava abbastanza bene nella guida normale. Quando si cerca un po' di sportività, invece, la leva tende ad impuntarsi abbastanza frequentemente.

Visibilità

Le dimensioni esterne compatte (4,24 metri di lunghezza) agevolano i parcheggi. La coda sporgente non è molto alta e non causa quindi problemi.

Tenuta di strada

Nonostante l'assenza del controllo di stabilità non è affatto pericolosa quando si esagera con la velocità. Il sottosterzo è evidente, così come il rollio.

Prezzo

Da nuova costava 9.551 euro, oggi è introvabile visto che la maggioranza dei clienti ha preferito spendere (giustamente) 800 euro in più per la variante Comfort con il climatizzatore di serie. Oggi le quotazioni si aggirano intorno ai 1.000 euro.

Consumo

15,2 km/l: un valore abbastanza convincente.

Difetti

Finitura

La plancia è ben assemblata ma realizzata con plastiche estremamente rigide: complessivamente il livello di qualità convince più la vista che il tatto.

Dotazione di serie

Praticamente inesistente, se si esclude la presenza del volante regolabile. Il climatizzatore non era disponibile nemmeno a pagamento. Male.

Capacità bagagliaio

Il vano non è molto ampio: 296 litri sono davvero pochi per una coppia con un figlio.

Climatizzazione

Come già scritto in precedenza l'impianto non era disponibile nemmeno pagando. Già nove anni fa era una scelta folle acquistare una vettura priva di condizionatore.

Rumorosità

Quando si viaggia a velocità autostradali il propulsore ha un sound fastidioso che mal si abbina alla scarsa insonorizzazione dell'abitacolo.

Motore

Il 1.3 a benzina Euro 3 è povero di cavalli (82) e di coppia. La spinta inizia a farsi sentire intorno ai 3.000 giri e si esaurisce presto, all'incirca a quota 5.000.

Sterzo

Il comando è sempre un po' troppo leggero: una buona notizia quando si deve parcheggiare, meno buona quando bisogna affrontare delle strade di montagna.

Prestazioni

Deludenti oltre ogni misura: 165 km/h di velocità massima e 14,2 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Dotazione di sicurezza

ABS e airbag frontali: il minimo indispensabile.

Freni

Resistenti ma poco potenti. In una parola, migliorabili.

Tenuta del valore

Pari a zero: il segmento delle compatte a quattro porte è uno dei meno apprezzati sul mercato dell'usato. Oltretutto il brand coreano nove anni fa non realizzava vetture particolarmente riuscite.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono terminate nel 2006, quella sulla corrosione nel 2009.

Scopri tutto il listino Kia.

Kia Rio Sedan (2003): pregi e difetti della compatta a quattro porte coreana

L'opinione dei lettori