• pubblicato il 01-08-2016

Lotus Elise R (2009): pregi e difetti della spider britannica

Emozionante da guidare e facile da trovare (a prezzi alti, però)

Nel 2009 la Lotus Elise R era la versione della spider britannica più amata dai guidatori più tradizionalisti. Quella che all’epoca era la variante aspirata più potente della scoperta inglese regala emozioni ancestrali alla guida ma non costa poco: trovare esemplari ben tenuti a meno di 30.000 euro è semplicemente impossibile. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della sportiva “british”.

I pregi della Lotus Elise R del 2009

Posto guida

Bastano pochi secondi per sentirsi a proprio agio. Attenzione, però: i più alti devono fare i conti con uno spazio ridotto nella zona della pedaliera.

Motore

Il 1.8 Euro 4 di origine Toyota della Lotus Elise R da 192 CV e 181 Nm di coppia predilige gli alti regimi. Per il vero divertimento bisogna stare sopra quota 5.000.

Cambio

La trasmissione manuale a sei marce della Lotus Elise R se la cava abbastanza bene.

Sterzo

Uno dei punti di forza della spider britannica: preciso, sensibile e diretto.

Prestazioni

Notevoli: 241 km/h di velocità massima e 5,2 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Freni

L’impianto della Lotus Elise R è potentissimo e non si affatica neanche dopo un uso intenso in pista.

Tenuta di strada

Agile nelle curve come poche altre e priva di controlli elettronici: il piacere di guida all’ennesima potenza.

Prezzo

Da nuova la Lotus Elise R costava 43.887 euro, oggi è impossibile trovare esemplari ben tenuti a meno di 30.000 euro. La cifra è indubbiamente alta ma è anche vero che è complicato trovare rivali altrettanto efficaci a questi prezzi.

Tenuta del valore

Le Lotus Elise sono degli assegni circolari e anche la R non delude sotto questo punto di vista.

I difetti della Lotus Elise R del 2009

Abitabilità

I due sedili sono abbastanza spaziosi, il problema è l’accessibilità.

Finitura

L’abitacolo spartano fa parte del fascino della Lotus Elise R ma potrebbe far storcere il naso a chi pretende materiali curati e ben assemblati.

Dotazione di serie

Povera: autoradio CD MP3 e cerchi in lega.

Capacità bagagliaio

Il vano (di soli 112 litri) posizionato dietro il motore (montato in posizione centrale) è davvero minuscolo.

Climatizzazione

L’impianto era optional e comunque non raffredda in maniera adeguata l’abitacolo: il calore proveniente dal motore prevale.

Sospensioni

La taratura degli ammortizzatori è rigida ma non esagerata come si potrebbe pensare. Detto questo non è consigliato usare la Lotus Elise R nei lunghi viaggi.

Rumorosità

Il sound è inebriante e coinvolgente ma chi è abituato a Gran Turismo più comode potrebbe lamentarsi.

Dotazione di sicurezza

ABS ed airbag frontali: nient’altro.

Visibilità

Il lunotto posteriore minuscolo non aiuta nelle manovre: e pensare che stiamo parlando di un’auto lunga solo 3,79 metri…

Consumo

La Lotus dichiarava nel 2009 percorrenze di 11,4 km/l per la Elise R. Quando la si strapazza beve molto di più.

Garanzie

La copertura globale è scaduta nel 2011 mentre quella sulla verniciatura è terminata nel 2010. Ancora valida - fino al 2017 - la protezione sulla corrosione.

Il mondo Lotus

24/10/2011   Lotus Evora IPS
09/01/2012   Lotus Evora S
12/09/2011   Lotus Elise 111 R (2004)
Lotus Elise R (2009): pregi e difetti della spider britannica

L'opinione dei lettori