Lotus Exige
  • pubblicato il 08-07-2013

Lotus Exige (2004): pregi e difetti della coupé britannica

di Marco Coletto

Leggerezza e prestazioni a poco più di 20.000 euro

La Lotus Exige è l'auto perfetta per chi ha in mente solo il divertimento. Grazie al suo eccellente rapporto peso/potenza la coupé britannica è l'ideale per chi si reca spesso in pista. Un esemplare del 2004 si svaluta pochissimo e si trova facilmente a 22.000 euro. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della sportiva inglese.

Pregi

Posto guida

Molto simile a quello di un'auto da corsa: volante verticale, sedile tutt'altro che comodo (ma estremamente avvolgente), pedaliera sportiva e leva del cambio corta. Solo i più alti rischiano di toccare il tetto con la testa.

Motore

Il 1.8 Euro 4 a benzina da 192 CV e 181 Nm di origine Toyota ama gli alti regimi. Impiega pochissimo tempo a raggiungere quota 6.000 e oltre questa soglia inizia a far provare brividi di piacere al guidatore.

Cambio

La trasmissione manuale a sei marce è contraddistinta da una leva corta e maneggevole.

Sterzo

Il comando è durissimo in manovra ma fuori dai parcheggi è di una precisione impressionante. Il paragone con i kart non è azzardato.

Prestazioni

Semplicemente incredibili: 241 km/h di velocità massima e 5,2 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Freni

Potenti, efficaci e non soggetti ad affaticamento. Talmente perfetti da poter essere usati anche in gara.

Tenuta di strada

Incollata all'asfalto nonostante l'assenza dell'ESP. Ogni curva è un piacere, ogni tornante un orgasmo.

Prezzo

Da nuova costava 48.670 euro, oggi si trova facilmente a 22.000 euro. Poco meno di una Hyundai Veloster "base" appena uscita dal concessionario.

Tenuta del valore

Elevatissima. La Lotus Exige è richiestissima sul mercato dell'usato e avrà un futuro assicurato come storica. Se volete togliervi uno sfizio a costo (quasi) zero il nostro consiglio è di acquistarla e di rivenderla dopo un paio di anni: trovando l'acquirente giusto potreste addirittura rischiare di guadagnare qualche soldo.

Difetti

Abitabilità

Due posti secchi e un abitacolo non troppo ampio contraddistinto da una scarsa accessibilità.

Finitura

Premessa: l'unico scopo della Lotus Exige è quello di far divertire il guidatore e di conseguenza non troverete materiali pregiati a bordo ma solo elementi realizzati per ridurre il più possibile il peso. Detto questo la plancia è davvero molto spartana…

Dotazione di serie

Ridotta al minimo indispensabile: antifurto, autoradio, cerchi in lega e fendinebbia. Il climatizzatore era optional: irrilevante se avete a cuore esclusivamente i tempi sul giro, irrinunciabile se non potete privarvi di un briciolo di comfort.

Capacità bagagliaio

Dietro il motore è presente un vano minuscolo: facendo qualche sacrificio (convincendo cioè il passeggero ad accogliere una borsa, non troppo grossa, davanti ai suoi piedi) è possibile partire per un week-end.

Climatizzazione

L'impianto, come scritto in precedenza, non era presente nella dotazione di serie: le bocchette d'aerazione, oltretutto, sono piccole e non compensano il calore proveniente dal motore, situato proprio dietro ai sedili.

Sospensioni

L'estrema rigidezza degli ammortizzatori può essere considerata un pregio dagli amanti della guida sportiva (che rappresentano la stragrande maggioranza dei clienti di questa vettura). Nella guida di tutti i giorni (elemento usato come criterio per queste valutazioni) l'assorbimento delle sconnessioni è decisamente fastidioso.

Rumorosità

Vale lo stesso discorso delle sospensioni: è impossibile non rimanere sedotti dal sound coinvolgente e brutale del propulsore. L'assenza di pannelli insonorizzanti, però, rende impossibile qualsiasi dialogo tra gli occupanti a velocità da Codice.

Dotazione di sicurezza

Praticamente inesistente: c'è solo l'ABS.

Visibilità

Le dimensioni esterne da citycar (3,78 metri) sarebbero di grande aiuto nei parcheggi ma il propulsore copre interamente la visuale posteriore.

Consumo

La Exige è un'auto leggera ma beve comunque parecchio: 11,4 km/l dichiarati, sotto i 10 anche guidando tranquilli.

Garanzie

La copertura globale è terminata nel 2006, quella sulla verniciatura nel 2005 mentre quella sulla corrosione nel 2012.

Scopri tutto il listino Lotus.

Lotus Exige (2004): pregi e difetti della coupé britannica

L'opinione dei lettori