Usato

Mahindra Goa (2009): pregi e difetti della SUV indiana

Inarrestabile e introvabile

di Marco Coletto -
Mahindra Goa

La Mahindra Goa del 2009 è il mezzo ideale per chi ha bisogno di spazio (sei posti) e affronta spesso percorsi in fuoristrada. La 4×4 indiana (difficile considerarla una SUV viste le sue eccellenti doti fuori dalle superfici asfaltate) è introvabile sul mercato dell’usato (non è stata molto apprezzata da nuova). Le quotazioni si aggirano intorno ai 16.000 euro. Scopriamo i pregi e i difetti.

Pregi

Capacità bagagliaio

Notevole: 500 litri che diventano 1.300 quando si abbattono i sedili posteriori.

Sospensioni

Gli ammortizzatori morbidi assorbono qualsiasi tipo di sconnessione.

Rumorosità

Sulle fuoristrada “dure e pure” solitamente il propulsore ha un sound fastidioso: sulla Goa no.

Motore

Il 2.2 turbodiesel Euro 4 da 116 CV e 273 Nm di coppia offre una spinta interessante già sotto quota 2.000 giri.

Cambio

La trasmissione manuale a cinque marce con ridotte permette alla Goa di superare senza problemi qualsiasi ostacolo. La leva non è  il massimo della maneggevolezza.

Visibilità

Posteggiarla è semplice: il merito va alla posizione di seduta rialzata e alle ampie superfici vetrate.

Freni

Potenti ed efficaci: deludono esclusivamente dopo un uso intenso.

Consumo

11,2 km/l, un valore decisamente migliore di quello offerto dal 2.5 turbodiesel in commercio fino all’anno prima.

Difetti

Abitabilità

I posti veri sono quattro, difficile accomodarsi nella terza fila.

Finitura

Gli assemblaggi convincono mentre per quanto riguarda i materiali sembra di trovarsi a bordo di una vettura di dieci anni fa.

Dotazione di serie

Autoradio, climatizzatore, fendinebbia e vernice metallizzata: il minimo indispensabile.

Posto guida

Spartano e scomodo: i sedili hanno un imbottitura cedevole e i comandi sulla plancia non sono disposti in modo ergonomico.

Climatizzazione

L’impianto funziona bene ma non è semplice da regolare.

Sterzo

Il comando è efficace in fuoristrada mentre sull’asfalto è troppo leggero.

Prestazioni

Non invogliano a spingere sul pedale dell’acceleratore: 150 km/h di velocità massima.

Dotazione di sicurezza

ABS e doppio airbag: nient’altro, purtroppo.

Tenuta di strada

Meglio non esagerare quando si viaggia sulle strade asfaltate: il rollio è sempre in agguato e l’assenza dei controlli elettronici si sente nelle manovre d’emergenza. In fuoristrada, invece, è eccezionale.

Prezzo

Da nuova costava 22.523 euro, oggi è introvabile. Le quotazioni si aggirano intorno ai 16.000 euro. Poco meno di una Dacia Duster 1.5 dCi 90 CV 4×4 Ambiance appena uscita dal concessionario.

Tenuta del valore

Le 4×4 Mahindra sono rare e poco conosciute. La domanda c’è, il problema è trovare l’incontro con l’offerta.

Garanzie

La copertura globale è scaduta nel 2011.

Scopri tutto il listino Mahindra.